Il nuovo crossover targato Renault fa tremare Dacia: più grosso della Duster ed economico, conquisterà tutti

La Renault è pronta per svelare al mondo un nuovo crossover, il quale vuole sfidare le grandi rivali. Andiamo a scoprire come sarà.

Il marchio Renault è concentrato sulle tecnologie del futuro, e tra pochissime settimane svelerà al mondo il modello più atteso. Stiamo parlando della R5, che tornerà sul mercato in versione full electric. Di questa vettura si è tanto parlato nel corso di questi anni, e pare che il suo prezzo sarà attorno ai 25.000 euro. Considerando il fatto che si tratta di una piccola citycar, non parliamo proprio di una spesa innocua, ma la vera rivoluzione della casa della Losanga la avremo il prossimo anno.

Il nuovo crossover targato Renault fa tremare Dacia: più grosso della Duster ed economico, conquisterà tutti
Renault – Derapate.it

Infatti, la Renault sta per lanciare la Twingo, che dovrebbe essere la prima EV economica con un prezzo sotto ai 20.000 euro, e con la quale potrebbe nascere un’alleanza con la Volkswagen. Nel frattempo, il colosso transalpino ha in programma anche il lancio di un nuovo crossover, che vuole aumentare le quote di mercato e punta a sfidare altre vetture rivali.

Renault, scopriamo il nuovo gioiello per il futuro

Quello dei SUV è un mondo che è in continua evoluzione, e tutti i grandi marchi stanno puntando su questa tipologia di vetture. La Renault è tra di essi, e nel 2024 è pronta a lanciare un crossover di Segmento C, con l’obiettivo di sfidare la Toyota C-HR e tutte le altre del settore. Secondo quelle che sono le previsioni, l’economicità dovrebbe essere uno dei punti di forza, visto che si parla di un costo di acquisto di circa 25.000 euro.

Renault SUV che novità
Renault SUV in mostra (Renault) – Derapate.it

Per quanto riguarda le dimensioni, la lunghezza dovrebbe essere di poco superiore a quella della Captur, che misura 4.400 mm. Secondo le indiscrezioni, il nuovo SUV dovrebbe porsi tra quelli di Segmento B ed i più grandi come l’Arkana, l’Austral e la Refale. Nel Segmento C, negli ultimi tempi, la casa della Losanga è cresciuta molto, e l’obiettivo è quello di realizzare un progetto che possa far aumentare ancor di più i profitti. La quota vendite, negli ultimi tempi, è salita dal 25% al 40%, risultati che fanno davvero ben sperare.

Per quello che riguarda la piattaforma, si dovrebbe basare sulla CMF-B della Captur, consentendo di montare motori ibridi ed anche plug-in, ma per il momento non è prevista una versione full electric, almeno nella fase di lancio. La Renault potrebbe realizzarla in seguito sfruttando la piattaforma CMF-BEV, che viene chiama Ampr Small, legata appunto ad Ampere, la divisione nata qualche tempo fa e che si occupa dello sviluppo di veicoli ad emissioni zero. Luca De Meo, CEO del colosso francese, sa che questa tecnologia rappresenta il futuro, anche se non ne è mai stato un grande sostenitore.

Inoltre, riguardo al futuro del marchio transalpino, pare ci sia l’intenzione di sviluppare un monovolume stile Dacia Bigster, modello che verrà al mondo il prossimo anno. Questo modello avrà sette posti ed è pensato per famiglie numerose, e siamo certi che ci sarà la fila per acquistarlo. Per il momento, mancano ancora conferme sulla sua realizzazione, che però pare in programma.

Impostazioni privacy