Nuovo Bonus per gli Automobilisti, potete richiederlo subito: ti pagano tutto

In arrivo un nuovo bonus per gli automobilisti, scopri chi può richiederlo e come potrai utilizzarlo, i dettagli sulla nuova misura.

A disposizione degli italiani sono stati messi numerosi nuovi bonus per il 2024. Si tratta di diversi incentivi di cui si potrà usufruire per acquistare un nuovo veicolo o strumenti necessari al suo funzionamento. In alcuni casi infatti si può comprare un mezzo nuovo di zecca ad un prezzo davvero allettante, ancora di più se si sceglie di rottamare il proprio mezzo.

bonus colonnine ricarica
Bonus in arrivo per gli automobilisti – Derapate

Alcune regioni hanno inoltre predisposto diverse agevolazioni per chi acquisterà mezzi a bassa emissione, in alcune zone chi comprerà una vettura di questo tipo non pagherà il bollo per diversi anni. Tutte queste misure hanno l’obiettivo di incentivare gli italiani ad una transizione automobilistica, così da ridurre l’inquinamento atmosferico e limitare l’impatto che i vecchi mezzi di trasporto hanno sulla salute e sull’ambiente. Il nuovo bonus tuttavia si rivolge ad un’altra categoria di clienti, verifica se ne fai parte.

Nuovo bonus 2024 per gli automobilisti

Il bonus in questione, si rivolge agli automobilisti che necessitano di installare le colonnine di ricarica per i veicoli elettrici. A quanto pare ci sarebbero ancora risorse disponibili, ripartirà così l’agevolazione per installare questi strumenti. A dichiararlo è stato il decreto direttoriale del 7 febbraio 2024, sotto la supervisione del Ministero delle imprese del made in Italy.

bonus colonnine ricarica
Bonus in arrivo per gli automobilisti – Derapate

Potranno dunque ripartire le domande, tenendo conto delle istruzioni per ottenere i fondi. Il contributo per le colonnine, destinato agli utenti domestici, è differenziato da quello dedicato alle imprese. Il bonus potrà essere concesso tenendo conto delle risorse finanziarie disponibili per l’anno corrente. Sarà possibile infatti inoltrare la domanda e ottenere un contributo pari all’80% del prezzo di acquisto. Per effettuare la richiesta, sarà necessario utilizzare la piattaforma informatica gestita da Invitalia. Le risorse finanziarie ci sarebbero ancora, in quanto le domande pervenute nel 2023 non hanno esaurito le risorse previste. Sarà possibile dunque procedere con una nuova apertura dello sportello online. Il limite è segnato a 1500 € nel caso di richiesta da parte di una persona fisica. Se a richiedere il contributo sarà invece un condominio, la somma può arrivare a 8000 €.

L’incentivo era stato istituito già nel 2023, infatti a precedere quello attuale, ci sono stati già due diversi bandi. Uno pubblicato a ottobre del 2022, e un altro a novembre del 2023. I condomini e i cittadini che non hanno potuto presentare la domanda entro la precedente data, potranno farlo adesso.

Impostazioni privacy