Addio alla Formula 1, l’annuncio del pilota spiazza: “Non posso più farlo”

Duro colpo in Formula 1, con una decisione da parte del pilota che ha lasciato i tifosi senza fiato e a bocca aperta.

Il sogno di ogni pilota è quello di poter correre un giorno in Formula 1, quella che è ampiamente la più importante categoria mondiale. Sono tanti i motorsport davvero affascinanti e che regalano una serie di gare palpitanti, ma da un punto di vista mediatico nulla può anche solo avvicinarsi a queste gare.

Addio alla Formula 1, l'annuncio del pilota spiazza: "Non posso più farlo"
F1, ufficiale il suo addio (Ansa – derapate.it)

Dunque è normale che chiunque riesca, al termine di una lunga gavetta, a entrare in questa competizione voglia fare quanto più in proprio possesso per poterci rimanere. Purtroppo però il numero di posti è sempre più in diminuzione, infatti da diversi anni sono solo dieci le scuderie in griglia di partenza.

Questo è il numero più basso di sempre della storia, considerando come un tempo le qualifiche erano davvero tali, in quanto solo i migliori ventisei avrebbero avuto modo di partire il giorno seguente. La speranza per i giovani piloti è di vedere l’ingresso di Andretti il prima possibile, portando così almeno il numero a ventidue.

Sono però ormai tanti i piloti che decidono di cambiare aria, in quanto la concorrenza si fa sempre più spietata. Nyck De Vries per esempio ha deciso che per il 2024 alternerà la propria presenza tra la Formula E con la Mahindra e il WEC con la Toyota, mentre nell’Endurance ci sarà anche Mick Schumacher con la Alpine. Anche un altro pilota ha deciso di cambiare aria.

Palou lascia la F1: “Non posso sperare negli infortuni”

Tra coloro che ha deciso di cambiare aria il prima possibile e cercare di crearsi così una nuova carriera lontano dal circus della F1, c’è stato lo spagnolo Alex Palou. Quest’ultimo infatti era il terzo pilota della McLaren, ma quest’ultimo nell’estate del 2023 ha deciso a sorpresa di rescindere il contratto.

Alex Palou F1 McLaren Mondiale IndyCar terzo pilota
Alex Palou (Ansa – derapate.it)

Una decisione che non se l’aspettava davvero nessuno, compresa quella McLaren che ha fatto partire una causa legale per ricevere un risarcimento da 23 milioni di Euro. Il suo ruolo in F1 è sempre stato solo marginale e probabilmente aveva capito che la sua ora non sarebbe mai giunta quando al posto di Daniel Ricciardo è stato chiamato Oscar Piastri.

Il debuttante australiano ci ha messo poche gare per ingranare e far vedere il proprio talento e così Palou ha deciso di cambiare aria, come riporta formulapassion.it. “Quando ho fatto i test al simulatore mi sono reso conto che non c’erano speranze per vedermi aperte le porte della F1. Ormai ho 27 anni e non ho più tempo per aspettare e sperare che qualcuno si faccia male per prenderne il posto”.

Palou dunque ha deciso che per il futuro avrà modo di dedicarsi solo alla IndyCar, la categoria che gli ha permesso di entrare nell’Olimpo dei grandi dell’automobilismo, dato che nel 2023 ha vinto per la seconda volta la categoria statunitense con la Chip Ganassi Racing.  Un trionfo ancora più netto rispetto a quello del 2021, dove allora chiuse con 38 punti di margine su Josef Newgarden, mentre l’anno scorso ha dominato con 78 lunghezze Scott Dixon e per questo nel 2024 avrà modo di concentrarsi solo su questa categoria.

Impostazioni privacy