Ritiro di una stella di Formula 1, esplode la bomba: nessuno lo avrebbe immaginato

Importanti novità nel futuro della F1, con un addio che avrebbe davvero dell’incredibile e del clamoroso per un noto e amato pilota.

I posti per poter salire a bordo di una monoposto di F1 sono solo venti e i campioni che meriterebbero un’occasione sono tantissimi. Negli ultimi anni è diventato sempre più complicato, tanto è vero che nessuno degli ultimi tre campioni del mondo F2 ha avuto la possibilità di passare subito nella classe regina.

Daniel Ricciardo ritiro F1 addio Alpha Tauri
F1, attenzione al possibile ritiro (Ansa – derapate.it)

Questa tematica è stata portata in evidenza soprattutto dall’ultimo iridato della Formula 2, ovvero il francese Theo Pourchaire. Il transalpino si è lamentato del fatto che la Sauber gli aveva chiesto di vincere il Mondiale e così ha fatto, ma non ha avuto modo di guadagnare una monoposto per il 2024.

La stessa sorte continua a toccare al brasiliano Drugovich, campione del mondo nel 2022, ma che anche per il 2024 sarà costretto a guardare gli altri piloti della Aston Martin sfidarsi in pista. Infine c’è il caso Oscar Piastri, con l’australiano che ha avuto modo solo nel 2023 di passare in F1, nonostante i successi nel 2020 in Formula 3 e nel 2021 in Formula 2.

Sono diversi i piloti che ormai sono dei veterani del mondo delle corse, con Sebastian Vettel che anni fa aveva esortato i suoi colleghi a lasciare spazio ai più giovani. Il tedesco si è ritirato nel 2022, ma altri non solo hanno deciso di tornare in pista, ma non sembrano per nulla intenzionati a ritirarsi o a cambiare categoria.

Ricciardo sicuro del suo futuro:” Non sono pronto per ritirarmi”

Uno dei piloti che era maggiormente atteso nella seconda parte di stagione del 2023 era l’australiano Daniel Ricciardo. Rientrato nell’ambito della Red Bull, dopo un addio burrascoso nel 2018, ha svolto il ruolo di collaudatore della Red Bull a inizio anno, prima di salire in pista al posto di Nyck De Vries.

Daniel Ricciardo ritiro F1 addio Alpha Tauri
Daniel Ricciardo (Ansa – derapate.it)

L’olandese infatti ha disputato un Mondiale altamente deludente e per questo motivo Ricciardo è tornato in pista, mettendosi in evidenza e guadagnandosi la conferma. La ormai ex Alpha Tauri, e nuova Racing Bulls, ha deciso di confermare la coppia Ricciardo-Tsunoda, nonostante qualcuno volesse una nuova occasione per Liam Lawson, ottimo rimpiazzo dell’australiano durante il suo infortunio.

Dopo il 2022 però per molti era arrivato ormai il capolinea per Ricciardo, con l’addio dalla McLaren che era avvenuto dopo una stagione sottotono. “La stagione 2023 è stata molto strana, dato che non pensavo di correre in questa stagione, ma in realtà sono successe davvero tante cose. Volevo solo ottenere una risposta e capire se ero ancora pronto per correre e devo dire che ho capito che non voglio ancora ritirarmi”.

Ricciardo ha parlato in questi termini dopo un’intervista rilasciata a racingnews365.com, con Daniel che ha spiegato come qualcuno gli avesse consigliato di ritirarsi dopo il piccolo infortunio subito in Olanda. L’australiano sa benissimo che può dare ancora molto alla F1 e non sono molti i piloti in grado di tenere il suo ritmo con monoposto della seconda metà di classifica. Dunque il ritiro per Ricciardo è ancora ben lontano e il suo sorriso continuerà a portare allegria nel mondo delle corse.

Impostazioni privacy