Scandalo Toto Wolff, è arrivata l’ufficialità: per il team principal Mercedes adesso sono guai seri

Il numero 1 del team Mercedes, Toto Wolff, ha un ruolo apicale nel circus della F1. Ora su di lui pende una accusa persino di conflitto di interesse.

In Mercedes non c’è un clima idilliaco, nonostante il secondo posto ottenuto al termine di una volata finale con la Ferrari. La squadra capace di vincere 8 mondiali di fila non esiste più, nonostante molti volti siano rimasti nelle medesime posizioni. Wolff, ad esempio, continua ad essere il comandante della squadra, detenendo il 33% di proprietà del team.

Scandalo Toto Wolff
Il t.p. Toto Wolff (Ansa) derapate.it

L’austriaco è tra i t.p. più vincenti nella storia della categoria regina del Motorsport. Dopo l’addio di Ross Brawn ha preso le redini della squadra teutonica, riuscendo a trascinare Hamilton quasi alla conquista del suo ottavo riconoscimento iridato. Nel 2021, in occasione dell’ultima tappa di Abu Dhabi, per la prima volta si vide un Wolff sotto una luce diversa. Max Verstappen e il #44 erano arrivati a pari punti nell’ultima tappa del campionato e la tensione era alle stelle.

Le pressioni, via radio, all’ex direttore di gara Michael Masi fecero il giro del mondo. Le comunicazioni furono una bomba sganciata sul rapporto di forza con gli organi giudicanti. Di acqua ne è passata sotto i ponti. La Mercedes è crollata con il lancio delle wing car e non c’è stato più nulla da fare nella lotta mondiale. Lo stesso Wolff si è ritrovato in difficoltà inaspettate. In 2 anni è arrivata una sola vittoria per mano di George Russell in Brasile.

Lewis Hamilton, nonostante l’esperienza, non è andato nemmeno vicino a sfiorare la vittoria. Nel 2023 è arrivato, ampiamente, alle spalle di Max Verstappen e Sergio Perez, lasciando il segno solo nella pole in Ungheria. Per il resto qualche luce e molte ombre. Nonostante tutto lo stipendio dell’anglocaraibico è impressionante rispetto a quello del teammate. Le differenze nel 2023 sono, comunque, emerse in modo netto.  

Il conflitto d’interessi di Wolff

Nelle ultime ore è balzata agli oneri della cronaca una news lanciata dal magazine Business F1, che aveva svelato come Toto Wolff fosse finito in una spirale scomodissima. Sua moglie Susie Stoddart, ex guida del team Venturi in Formula E, ora a capo della F1 Academy gestita dal F1 Group, rappresenterebbe un chiaro problema nella gestione conflittuale.

toto wolff scandalo
Che guai per Toto Wolff (Ansa) derapate.it

Il detentore dei diritti commerciali della categoria lavorerebbe a stretto giro con la moglie del proprietario di un top team di Formula 1. L’indagine, sollecitata dai competitor, prevedrebbe che l’austriaco in questi mesi abbia ricevuto ed usato informazioni riservate. Il manager di Vienna ha commesso un errore clamoroso, spifferando informazioni sconosciute al resto dei colleghi. Questo dettaglio ha mandato tutti nel caos, scatenando le indagini della FIA.

Il Dipartimento di Conformità sta esaminando la questione, ma la vicenda è veramente intricata. Il documento non fa riferimento ai nomi ma è sottointeso il riferimento al team principal Mercedes Toto Wolff, e a sua moglie Susie, dallo scorso 1° marzo CEO della F1 Academy, la categoria riservata alle donne che vogliono trovare spazio nell’automobilismo. La coppia avrà parlato di aspetti privati e ora la palla passerà alla Federazione Internazionale dell’Automobile che potrebbe prendere decisioni severe.

Impostazioni privacy