Sainz, che batosta alla Ferrari: l’ammissione che ora fa tanto rumore

Carlos Sainz è stato nuovamente molto duro con la Ferrari, facendo un paragone con la Mercedes. Ecco cosa ha detto.

Silverstone ha riportato sulla terra una Ferrari che credeva di essere rinata, a seguito del bel secondo posto di Charles Leclerc maturato in Austria. Per il Gran Premio di Gran Bretagna è arrivato anche un nuovo diffusore posteriore, a completare il pacchetto di novità tecniche viste in passato. Il monegasco ha chiuso nono, con Carlos Sainz dietro di lui.

Sainz
Sainz in conferenza stampa (ANSA) – Derapate.it

Purtroppo, nonostante i tanti upgrade, questa vettura si è confermata in grossa difficoltà su piste ricche di curvoni, dove le gomme vengono sollecitate e dove il telaio e l’aerodinamica dovrebbero fare la differenza. Silverstone è la conferma che la SF-23 è un progetto sbagliato, che solo su alcune piste può ben performare.

La situazione è molto simile a quella del 2019, quando la monoposto prendeva distacchi siderali su alcune piste, per poi giocarsela meglio su altre, ma il problema è che oggi la vittoria è un sogno irraggiungibile. Quattro anni fa, davanti a tutti, c’era una Mercedes che era sì dominante, ma a volte concedeva agli altri qualche soddisfazione.

Il tandem composto quest’anno da Max Verstappen e dalla Red Bull è irraggiungibile, e per tutti gli altri c’è davvero poco da fare. Sainz inizia ad essere stanco di questa situazione, mentre Leclerc è sempre quello che prova maggiormente a mantenere la calma. La Rossa, comunque vada, è una delle auto più lente della griglia quando c’è da far lavorare la gomma Dura, come ha confermato anche l’ultimo stint, un problema che si ripete da anni.

Sainz, arriva un’altra critica pesante alla Ferrari

Carlos Sainz ha chiuso decimo a Silverstone dopo essere andato in enorme crisi con la gomma Dura negli ultimi giri, venendo scavalcato, in un amen, da Sergio Perez, Alexander Albon e Charles Leclerc. Le due Ferrari hanno ingaggiato anche un duello, poi vinto dal monegasco.

Carlos Sainz
Carlos Sainz in azione a Silverstone (ANSA) – Derapate.it

Il figlio del due volte campione del mondo rally è arrivato al limite della sopportazione, ed ormai, il suo unico obiettivo è quello di battere il compagno di squadra. Carlitos, in un’intervista riportata da “AS“, ha parlato della crisi sulle gomme che ha colpito la Rossa a Silverstone.

Ecco le parole di Sainz: “C’era molto vento in pista, la macchina era molto instabile nelle curve. Questo è un qualcosa che poi influisce molto a livello di ritmo. Inoltre, quando vediamo che la Mercedes fa mezza gara con la gomma Soft e noi non la tocchiamo nemmeno, si capisce che abbiamo ancora tante difficoltà ad utilizzarla, e questo poi si riflette sulla strategia“.

Lo spagnolo ha poi aggiunto: “Come andremo in Ungheria? Credo meglio, molto dipenderà dal vento e dal caldo, ma credo che faremo dei passi in avanti. La macchina che abbiamo va bene su alcune piste, come abbiamo visto in Austria. A Silverstone potevamo chiudere sesto e settimo, ma siamo stati sfortunati con la Safety Car. Bisognerà vedere di gara in gara, ma Aston Martin e McLaren, su alcune piste, saranno più forti di noi“.

Impostazioni privacy