Assicurazione auto, arriva un’altra stangata? Dovrete farlo per forza

Cambia la regola sull’assicurazione delle auto e sarà un duro colpo da dover digerire per un grosso numero di cittadini.

La vita al giorno d’oggi è molto più costosa rispetto al passato, con i costi che si stanno impennando, ma con gli stipendi che per il momento non sembrano di certo subire vertiginose impennate. Il prezzo delle automobili è alle stelle e anche la loro manutenzione si è fatta decisamente più costosa.

Assicurazione auto aumento costi problemi clienti pagamento ferme
Stangata per l’assicurazione dell’auto (Canva – derapate.it)

Tra i documenti che sono obbligatori quando si va in strada c’è quello legato all’assicurazione. Si tratta infatti di una delle migliori forme di tutela, perché nel caso in cui ci dovesse essere un incidente, ecco allora che le parti in causa sarebbero rimborsate proprio da quest’ultima, evitando così dei danni che potrebbero rimanere irrisolti.

Non tutti però sembrano essere intenzionati a sottoscrivere una polizza, pensando che risparmiando qualche soldo riguardo all’assicurazione, in realtà si possa compiere un grande affare. Mai decisione si rivelerebbe più sbagliata, infatti nel caso in cui si venisse fermati dalle Forze dell’Ordine senza copertura assicurativa, scatterebbe in automatico una multa che andrebbe tra gli 866 e i 3464 Euro.

Ecco dunque come mai non si può di certo pensare di non stipulare una polizza assicurativa in grado di coprire dei possibili incidenti. Il fatto che si tratti di una polizza modellabile in base alle proprie esigenze, permette così anche di poter ridurre sensibilmente il prezzo, ma intanto giungono delle novità davvero inattese sul fronte della assicurazioni e non mancheranno di certo le polemiche.

RC Auto: assicurazione anche per i veicoli fermi

Tante volte ci si domanda se, nel momento in cui acquista un veicolo solo per collezione, si debba anche effettuare una polizza assicurativa. Questo non riguarda l’assicurazione legata a eventuali danni al veicolo, spesso effettuata per poter salvaguardare le spese molto elevate in seguito all’acquisto di questi mezzi da collezione, ma proprio la stipulazione di un contratto considerato al pari delle classiche assicurazioni auto.

Assicurazione auto aumento costi problemi clienti pagamento ferme
Assicurazone auto su auto ferme (Canva – derapate.it)

Non sono solo i collezionisti a domandarsi cosa fare a riguardo, ma alle volte ci sono anche coloro che si ritrovano nel garage un’auto inutilizzata, o solo atta a muoversi all’interno della proprietà. Fino a poco tempo fa queste vetture non erano tenute a sottoscrivere un’assicurazione, ma ora le cose sono cambiate.

Per il 2024 infatti anche questi veicoli dovranno essere coperti da polizza assicurativa, con questo cambiamento che è stato portato avanti dall’Unione Europea. Infatti sarà obbligatoria la sottoscrizione di un’assicurazione per tutti quei veicoli che hanno la possibilità di muoversi a una velocità superiore ai 25 km/h. In questa categoria rientrano anche i rimorchi e il regolamento si rifà al decreto legislativo 184 del 22/11/2023.

La scelta da parte dell’Unione Europea è derivata dal fatto che si ha intenzione di garantire una maggiore tutela a chiunque dovesse essere danneggiato da un’auto, a prescindere da dove si trovi. L’Articolo 122 del Codice della Assicurazioni infatti recita come sia obbligatoria, a prescindere dalla tipologia di veicolo, dal terreno e dal fatto che sia fermo o in movimento, la copertura assicurativa. Esiste però qualche piccola deroga, come quella legata ai mezzi ritirati dalla circolazione o quella auto che sono al momento temporaneamente inagibili.

Impostazioni privacy