Era l’Auto più attesa e ora non la faranno più: il no è definitivo

Una notizia a dir poco assurda riguarda un’auto che doveva arrivare sul mercato, e che ora è stata eliminata. Ecco tutti i dettagli.

Oggi vi parleremo di un’auto che sarebbe dovuta nascere ma che non si vedrà mai, vista la decisione di un marchio di annullare la sua costruzione. Stiamo parlando di Toyota, che al giorno d’oggi sta lavorando sull’elettrico ma che ha dato anche un calcio a questa tecnologia. Quella che è la situazione della casa giapponese è molto chiara, dal momento che c’è stata un’apertura alle emissioni zero, ma non completa.

Era l'Auto più attesa e ora non la faranno più: il no è definitivo
Auto – Derapate.it

Infatti, tra gli obiettivi comunicati c’è quello di continuare a produrre vetture termiche, affiancate però anche all’elettrico. Di certo, la Toyota può sfruttare un certo know-how in base a ciò che apprende nel mondo del motorsport, visto che è impegnata in due tra i campionati mondiali più importanti in assoluto. Stiamo parlando del FIA WEC e del mondiale rally, dove non solo partecipa, ma domina anche da anni.

Le auto ibride sono sempre stato il marchio di fabbrica di casa Toyota, e non è un caso che in entrambe le discipline di cui abbiamo appena fatto menzione, questa tecnologia venga utilizzata. Il grande boss ci ha tenuto a fare un annuncio importante, che non fa di certo sperare chi sostiene il mondo dell’elettrico. Andiamo a vedere quale vettura non verrà al mondo nei prossimi anni.

Auto, la Toyota non costruirà mai questa vettura

La prima Toyota completamente ad emissioni zero arriverà tra qualche mese, e si chiamerà Urban Crossover. Il nuovo consiglio di amministrazione ha deciso di aprire all’elettrico, ma Andrea Carlucci, capo dello sviluppo di casa Toyota, ha voluto fare un annuncio importante. Infatti, l’erede elettrica dell’Aygo non verrà mai costruita, dal momento che, al giorno d’oggi, non è possibile costruire delle auto elettriche che possano essere definite low cost.

Toyota Aygo no all'elettrico
Toyota Aygo in mostra (ANSA) – Derapate.it

Il motivo sta tutto nell’alto costo dei materiali e soprattutto nella produzione delle batterie, che richiedono delle spese sin troppo elevate. Proprio per questo motivo, la Toyota sta studiando una nuova tecnologia, vale a dire quella delle batterie allo stato solido. Rispetto a quelle odierne, che principalmente sfruttano il litio, si tratterebbe di una vera e propria rivoluzione, che potrebbe seriamente cambiare il modo di fare auto elettriche.

Come ben sappiamo, quando la casa giapponese prende un impegno ed accetta una nuova sfida, lo vuole fare a modo suo, investendo in qualcosa di ben diverso ed innovativo. In sostanza, le batterie allo stato solido saranno molto meno pesanti, oltre a garantire autonomie sino a 1.000 km. In questo modo, inizierebbe una seria concorrenza al mondo dei motori termici.

Un altro grande vantaggio, oltre alla possibilità di percorrere distanze più lunghe, sta nel fatto di ridurre i tempi di carica della batteria, cosa che da tempo si cerca di fare, ma con risultati che sono ancora lontani dagli obiettivi prefissati. La prima Toyota alimentata da questo tipo di batterie si dovrebbe vedere nel 2026, in anticipo rispetto a quanto si era detto qualche tempo fa.

Impostazioni privacy