Volkswagen, è tutto finito: non potranno più farlo, divieto ufficiale

La Volkswagen ha preso una decisione molto forte, che farà discutere senza alcun dubbio. Ecco che cosa sta per succedere.

Il marchio Volkswagen è uno dei più importanti del mondo, soprattutto per via del grande gruppo che comprende tantissime case automobilistiche. La casa di Wolfsburg è in un momento di transizione, che comprende anche il resto del settore automotive, con un grande impegno votato al passaggio alla mobilità sostenibile.

Volkswagen che brutta notizia
Volkswagen logo (Adobe Stock) – Derapate.it

La casa tedesca sta puntando molto sulla sua linea di veicoli elettrificati, ovvero quella denominata ID., con l’obiettivo di aumentare l’autonomia per il futuro. Infatti, il discorso della “durata” dell’autonomia è uno dei punti salienti del passaggio alle auto ad emissioni zero, visto che sulla gran parte dei modelli non va oltre i 300-400 km.

La Volkswagen punta a farla arrivare a 700 sui prossimi gioiellini privi del motore a combustione, e l’impegno è sempre più profuso in tal senso. Qualche tempo fa è arrivata una notizia che, di sicuro, non farà felici i puristi delle quattro ruote e dei modelli storici, visto che la Golf termica non esisterà più a partire dai prossimi anni una vera e propria svolta epocale.

Nel 2024 uscirà l’ultimo restyling dell’ottava generazione, ma dal 2028, anno in cui arriverà la nona, questo modello sarà solamente elettrico, e non è chiaro se manterrà o meno questa denominazione. Dunque, a Wolfsburg hanno le idee molto chiare in tal senso, ed anche gli altri marchi che fanno parte del gruppo VW stanno andando in questa direzione.

Nelle ultime ore, dal costruttore tedesco è arrivata un’altra decisione che potrà pesare e non poco sull’interesse dei clienti e non solo, visto che è stata vietata la vendita di particolari oggetti. Ecco cosa è stato deciso e quale impattò avrà una scelta di questo tipo sul mercato.

Volkswagen, ecco la clamorosa decisione presa

La Volkswagen ha appena deciso che smetterà di vendere i ricambi originali agli indipendenti, ed ora andremo a cercare di capire cosa significa nello specifico. Come riportato da “sicurauto.it“, si tratta di una vera e propria rivoluzione per il mercato dei ricambi auto Captive, che da sempre sono visti come un ostacolo per l’Indipendent Aftermarket e la libera concorrenza.

Volkswagen stop ai ricambi originali
Volkswagen logo (Adobe Stock) – Derapate.it

Da qualche tempo, infatti, i marchi automobilistici, per limitare questo mercato oscuro, hanno iniziato a segnalare i ricambi ufficiali con un apposito QR Code, che può essere attivato solo tramite la rete ufficiale. Un ricambista ha affermato che a partire dal primo luglio del 2023, ovvero da questi giorni, la casa di Wolfsburg ha preso una decisione ancor più estrema.

Infatti, smetterà di vendere del tutto i propri ricambi ai privati, ovvero coloro che non fanno parte di officine marchiate Volkswagen e che non ne sono dipendenti. A raccontare questa storia è stato il ricambista Riccardo Trasimeni, che si occupa di questo settore da tantissimi anni.

Lui ha spiegato che ora, per vendere i ricambi ufficiali, dovrebbe aprire un’officina del tutto nuova, impedendo un libero commercio dei ricambi tra indipendenti. Si tratta di una storia che sicuramente andrà approfondita e che non farà la gioia di chi fa il suo lavoro, e non è finita qui.

Impostazioni privacy