Range Rover Velar, la rivoluzione è servita: nulla sarà più come prima

In arrivo una Range Rover Velar in formato del tutto nuovo, che andrà ad abbracciare l’elettrico. Ecco come sarà il Suv.

L’elettrificazione sta toccando ogni ambito della mobilità, e nelle ultime ore è arrivata una notizia davvero importante, che riguarda il futuro della Range Rover. In questi giorni, si è tanto parlato della nuova versione della Sport, che è aumentata in termini di potenza in maniera esponenziale, pur perdendo molto peso.

Range Rover
Range Rover logo (Adobe Stock) – Derapate.it

Questo marchio sta lavorando anche alla mobilità sostenibile, ed è stato annunciato il debutto del primo modello ad emissioni zero, anche se i più curiosi di vederlo dovranno ancora attendere parecchio, visto che ci vorranno degli anni prima di poterne apprezzare le forme e le prestazioni.

La Range Rover, da sempre leader nel settore dei Suv, potrebbe combinare il comfort ed il lusso che offre all’interno delle sue splendide auto con le nuove tecnologie, nel tentativo di creare i crossover elettrici più blasonati al mondo. Andiamo a scoprire, dunque, quale auto sta per nascere a breve.

Range Rover, ecco come sarà la nuova Velar

La Range Rover Velar che arriverà in futuro sarà un Suv del tutto elettrificato, a conferma del fatto che anche questo costruttore si andrà a reinventare con la realizzazione di crossover di lusso ad emissioni zero. La Velar, infatti, sarà la prima elettrica del marchio, ed è ovvio che tutto il mondo andrà a seguire con grande attenzione gli sviluppi del progetto.

Range Rover Suv
Range Rover Suv nuovi arrivi (AdobeStock) – Derapate.it

Secondo quanto riportato da “Autocar“, il prossimo anno andrà ad iniziare il lavoro di riconversione dell’impianto dove il veicolo sarà prodotto, per poi cercare di rendere la Velar fruibile già a partire dal 2025, quando sul mercato staranno per arrivare le versioni EV anche dell’Evoque e dello Sport, che però già sono note da un paio di anni.

Le informazioni a disposizione del nuovo Suv elettrico della Range Rover sono davvero poche, ma alcune indiscrezioni parlano di una nuova piattaforma sulla quale verrà realizzato. Dall’architettura D7, infatti, si passerà alla EMA, una novità assoluta e che è tutta da verificare, ma che, senza dubbio, porterà diversi vantaggi in termini tecnologici.

La EMA era stata nominata per la prima volta nel 2021, ma secondo quanto era stato detto all’epoca, si sarebbe dovuta occupare solamente dei veicoli ibridi, ma ora sarà la base anche e soprattutto delle elettriche. Secondo quanto si apprende, la vettura sarà costruita con il pacco batteria posizionato sul pavimento, con un hardware da 800 V che garantirà anche dei tempi di ricarica molto rapidi.

Questo è uno degli aspetti delle auto ad emissioni zero sul quale c’è ancora tanto da lavorare, dal momento che i tempi di ricarica, ad oggi, sono ancora troppo lunghi se paragonati con gli altri combustibili. Tuttavia, non mancano di certo i progressi recenti, e per il futuro c’è ottimismo.

La Velar porterà questo costruttore nel mondo dell’elettrificazione, e l’annuncio è arrivato poco dopo l’immissione sul mercato dell’ultimo restyling. Dunque, tra qualche mese inizieranno i lavori che porteranno alla nascita della prima Range elettrificata, e la curiosità è davvero parecchia.

Impostazioni privacy