Arriva dal Giappone e spaccherà il mercato europeo, è la prima auto per questo marchio: prezzi competitivi e qualità record

Il Giappone è da sempre un colosso nel mondo delle quattro ruote e ora c’è un modello che rinnova in modo netto la gamma.

L’Asia è uno dei Continenti maggiormente in crescita negli ultimi anni, con l’ambito motoristico che sembra essere sempre più apprezzato in varie nazioni. Non ci sono dubbi sul fatto che chi ha saputo ottenere i maggiori risultati inizialmente sia stato il Giappone, sia per quanto concerne le auto che per le moto.

Isuzu D-Max BEV prima auto elettrica Giappone Europa
Auto giapponese conquista l’Europa? (Canva – derapate.it)

La grandezza della terra del Sol Levante sta nel fatto che ha sempre dimostrato di poter dare vita a una serie di automobili di eccezionale livello e che fossero in grado di svilupparsi da un punto di vista tecnologico. Le auto giapponesi infatti si sono sempre fatte conoscere sotto questo aspetto, senza mai dimenticare il fattore dell’efficienza.

Questi veicoli sono ancora oggi tra i marchi in tutto il mondo che presentano il minor numero di problemi, rendendoli così molto apprezzati. In questi anni si sta virando sempre di più verso una produzione di tipo elettrico, con l’intento che dunque è quello di creare un mondo più ecologico.

Il Gruppo Toyota non ritiene al momento un futuro solo di auto elettriche come una prospettiva possibile, ma per Akio Toyoda, il numero uno del Gruppo, non si andrà mai oltre al 30% del mercato. C’è chi in Giappone pensa che questo sia il momento perfetto per poter puntare su questo mercato e lo fa lanciandosi nel suo primo modello a impatto zero.

Isuzu D-Max BEV: la prima versione elettrica

Le innovazioni di primo piano giungono dalla Isuzu, con questo marchio che ha deciso finalmente di entrare a far parte di quelle aziende in grado di produrre veicoli elettrici. Una scelta importante, soprattutto in un periodo dove sono diversi i colossi che stanno frenando la loro virata verso queste vetture.

Isuzu D-Max BEV prima auto elettrica Giappone Europa
Isuzu D-Max BEV (Isuzu Press Media – derapate.it)

La Isuzu dunque è pronta per il grande evento che si terrà il 27 marzo 2024 in occasione del Bangkok International Motor Show, con la Thailandia che presenterà dunque il primo storico veicolo elettrico del marchio nipponico. Si tratterà della D-Max BEV, un veicolo che dovrebbe giungere sul mercato europeo solo nel 2025.

Si tratterà di un modello che andrà ad affiancare anche una seconda versione, ovvero quella ibrida. La variante elettrica però è quella che balzerà maggiormente all’occhio degli appassionati che si faranno vivi in quel di Bangkok, con la powertrain complessivamente, tra anteriore e posteriore, un totale di 174 cavalli. In questo modo, il veicolo in questione, che si tratterà di un pick-up, avrà la possibilità di toccare un picco massimo di 130 km/h, niente male per un’elettrica che sarà in grado di trainare fino a 1000 kg.

Ciò che la Isuzu non ha ancora spiegato è quale sarà l’autonomia di questo veicolo. Si sa che in Europa i pick-up sono prettamente utilizzati dalle aziende che hanno bisogno di trasportare del materiale e dunque non possono fermarsi dopo poche centinaia di chilometri. Anche il prezzo per il momento non è stato rivelato, ma la Isuzu dimostra così ancora una volta di essere una delle realtà in grado di rinnovarsi e perfezionarsi come poche altre, con la D-Max BEV che fa già storia.

Impostazioni privacy