Uber è tornato a farlo: non accadeva da 4 anni, che notizia

Uber è uno dei servizi che ha fatto maggiormente discutere negli anni e ora ci sono delle notizie davvero sorprendenti.

La mobilità cittadina è uno dei principali problemi al giorno d’oggi per moltissime persone, per questo motivo sono nati una serie di servizi che permettono di risparmiare tempo e denaro. Città come New York sono diventate famose per i suoi taxi, ma in tutto il mondo si è sviluppato un servizio di nome Uber.

Uber crescono profitti 4 anni notizia guida autonoma
Uber, non accadeva da 4 anni (Canva – derapate.it)

La sua popolarità è accresciuta anche perché sono stati moltissimi i taxisti che nel mondo hanno protestato per un’invenzione che era considerata come concorrenza sleale. Alla fine Uber ha vinto le sue cause, con questa realtà che continua a essere molto usata dai clienti di tutto il mondo, anche se non mancano delle critiche a riguardo.

Inoltre anche Uber è stato fortemente colpito da un danni economici causati dalla Pandemia per Coronavirus, con questa che ha comportato perdite per milioni di Euro. Le istituzioni sono state costrette ad aiutare i cittadini, immettendo sul mercato ingenti somme di denaro e scatenando così un’inflazione molto pericolosa.

Per fortuna però i tempi di crisi nera sembrano ormai essere alle spalle e dunque anche in casa Uber si ha modo di guardare al futuro in modo decisamente più sereno e rilassato rispetto al passato. Ecco come il 2023 abbia registrato un sensibile cambio di marcia, con i profitti che sono ben diversi.

Uber torna in crescita: 2023 da record

A quanto pare Uber è riuscito a toccare i tasti giusti per poter tornare a essere uno dei più grandi colossi della mobilità a livello mondiale. Il 2023 ha generato un pazzesco utile di ben 1,1 miliardi di Dollari, ovvero 1,02 miliardi di Euro. Numeri che dimostrano come la strada tracciata sia quella corretta, anche se i debiti non mancano.

Uber crescono profitti 4 anni notizia guida autonoma
Incredibile aumento dei profitti per Uber (Canva – derapate.it)

Le perdite del 2022 non sono state infatti coperte da un 2023 eccezionale, considerando infatti come i continui miglioramenti per poter dare vita a un servizio quanto migliore possibile abbiano comportato delle perdite di 1,8 miliardi di Dollari, 1,67 miliardi di Euro. Questo successo deriva soprattutto da un sostanziale aumento delle prenotazioni tramite app, con la crescita che ha toccato l’ottima quota del 24%.

Numeri che finalmente invertono una tendenza che perdurava da ben 4 anni, con le perdite che sono sempre state contenute maggiormente negli anni. Già l’ammanco di 1,67 miliardi di Euro nel 2022 era un netto salto in avanti rispetto ai 3,83 miliardi di Dollari, 3,55 miliardi di Euro, del 2021, i 4,86 miliardi di Dollari, 4,5 miliardi di Euro, del 220 e gli 8,59 miliardi di Dollari, 7,96 miliardi di Euro, del 2019.

Tutte perdite davvero preoccupanti, ma la società aveva capito che questa era la direzione giusta da intraprendere per poter diventare leader nel settore e infatti oggi i dati sono tutti dalla parte di Uber. I numeri dimostrano come i guadagni abbiano toccato quota 37,6 miliardi di Dollari, 34,87 miliardi di Euro, il che comporta a una crescita di 7 miliardi rispetto al 2022.

Di questi guadagni 14,9 miliardi derivano dalla Taxi e Mobilità Uber, 14,3 miliardi dalle Consegne di Uber, con questi due parametri che sono quelli maggiormente redditizi. Calano invece del 17% i guadagni per il Trasporto Uber, con questo che ha comportato solo 1,28 miliardi nel 2023. Il 2023 è stato un anno d’oro, ma le previsione per il 2024 sono ancora più positive.

Impostazioni privacy