Sicurezza stradale, la colpa è dell’uomo: il rapporto del Governo lascia tutti di sasso

La sicurezza stradale è sempre molto importante sotto il punto di vista del bene di ogni cittadino. Quanto emerso è incredibile.

La sicurezza stradale è senz’altro molto importante per tutti quanti. Non è una questione da prendere alla leggera, anche considerando le notizie che ogni giorno sentiamo al telegiornale o vediamo negli articoli che girano su internet come sui vari quotidiani cartacei.

sicurezza stradale auto
Sicurezza stradale (derapate.it – Ansa)

Dobbiamo, automobilisti e associazioni varie, fare decisamente di più per migliorare la situazione che tocca pressoché tutti quanti. Per azzerare – o quantomeno limitare in maniera davvero importante – la mortalità derivante dai sinistri ci sarà ancora molto da fare.

Vale lo stesso per i feriti. Ma è chiaro che qualcosa, presto o tardi che sia, dovrà cambiare. Anche ragionando accuratamente su un argomento di discussione che lascia tutti a bocca aperta. A riguardo non sembra essere più alcun dubbio ormai.

Sicurezza stradale, la colpa è dell’uomo: i dettagli

Gli incidenti stradali sono sempre una importante fonte di discussione. Adesso sono venute fuori nuove statistiche legate alla sicurezza stradale del 2023, che ci dicono che il 70% dei sinistri mortali avviene in città. La responsabilità del 90% degli incidenti è dell’uomo. Questo è ciò che è emerso da un rapporto Dekra sulla sicurezza stradale di quest’anno.

sicurezza stradale auto
Sicurezza stradale, l’uomo ‘colpevole: i dettagli (derapate.it – Canva)

E’ stato presentato alla camera dei deputati in quella che è stata una giornata volta alla realizzazione di alcuni eventi in occasione della giornata mondiale in memoria delle vittime della strada; quest’ultima è stata isituita dall’ONU, e ha il chiaro obiettivo di promuovere una campagna per la prevenzione dei sinistri mortali e con lesioni gravi, ma anche rendere omaggio a chi si occupa delle emergenze stradali.

Il rapporto è stato intitolato ‘Tecnologia e persone’ per un motivo molto specifico; l’innovazione tecnologica deve essere il fulcro del futuro per quanto riguarda la prevenzione ed il miglioramento dei numeri legati ai morti e ai feriti. Il mezzo che connetta l’uomo all’interno del traffico stradale e che svolga un ruolo attivo nelle scelte dello stesso, migliorandole e rendendole più efficaci all’interno del contesto urbano e cittadino.

Tornando al report, quest’ultimo ha individuato in maniera decisamente efficace dal punto di vista dello svilupppo della guida automatizzata, una soluzione ai principali problemi stradali. Se si farà tutto il possibile, evidentemente, sarà possibile ridurre gli incidenti mortali. In Italia, stando agli ultimi dati Istat relativi ai primi sei mesi dell’anno, sono in calo le vittime sulle autostrade, sulle strade extraurbane e su quelle urbane.

Impostazioni privacy