Mazda controcorrente: la scelta dissidente fa gioire i clienti, assalto ai concessionari

Una decisione bizzarra per il periodo storico che stiamo affrontando mette Mazda su un altro livello rispetto alla concorrenza, speriamo che i clienti siano felici.

Siamo in un momento storico in cui, finalmente dopo anni di disinteresse generale, la questione dell’inquinamento è di grande attualità. Anche se dati alla mano sono altri i fattori davvero devastanti per l’inquinamento del pianeta – come l’operato di fabbriche, la produzione di rifiuti e i trasporti di merci su ruote – è inevitabile che anche il mondo dell’automotive debba passare attraverso una transizione ecologica.

Mazda controcorrente: la scelta dissidente fa gioire i clienti, assalto ai concessionari
Mazda (AdobeStock) – Derapate.it

Molti marchi di tutto il mondo stanno iniziando a sviluppare automobili elettriche e a prepararsi per il tanto atteso stop ai motori termici che l’Unione Europea ha intenzione di mettere in atto entro e non oltre il 2035 per ridurre i livelli di emissioni nocive. Il fatto è che alcune case automobilistiche, consapevoli di avere ancora tempo, vogliono sfruttare fino all’ultimo le proprie vetture a benzina o diesel.

In particolare sono i motori diesel quelli che i clienti chiedono a gran voce. Una casa giapponese che consociamo bene e che soprattutto ha sempre lavorato in controtendenza con la massa quando si tratta di proporre propulsori per le proprie vetture, basti pensare al celebre motore Wankel montato sulla serie RX, ha preso una decisione davvero strana.

Lo faranno ancora

La casa giapponese Mazda si unisce a quelle poche che hanno deciso di continuare a produrre motori tradizionali e nello specifico diesel fino all’ultimo secondo. Dopo la decisione del marchio Dacia che ha letteralmente affermato di essere pronto a vendere automobili a benzina fino al 31 dicembre del 2034 qualora fosse consentito, anche il marchio nipponico che nel suo listino vanta pure qualche mezzo ecologico ha dato il suo verdetto sulla questione.

SUV Mazda diesel
Mazda dispone ancora di molte auto diesel nel suo listino, come quella in foto (Ansa) – Derapate.it

La casa nipponica sarà quindi un porto franco per gli acquirenti di automobili con motori diesel finché potrà legalmente farlo, stando alle dichiarazioni di uno dei dirigenti della casa rilasciate alla stampa americana: “Continueremo ad operare nel settore dei motori diesel finché la gente vorrà comprare auto di questo tipo, in conformità con le normative” fa sapere il dirigente del marchio Mitsuru Wakie in merito alla questione ecologica in forte dibattito.

Tra le numerose vetture diesel che la casa propone, troviamo anche dei SUV come la apprezzata CX-3 o la nuovissima CX-90 in uscita anche negli USA oltre che nel nostro continente. La strategia della casa è in netta controtendenza rispetto ai suoi rivali ma solo il tempo saprà dirci se è vincente o se parliamo di una scommessa persa in partenza.

Impostazioni privacy