Aria condizionata accesa, rischi quasi 500 euro di multa: attento a questa cosa

Tenere l’aria condizionata accesa in auto in estate in auto è quasi d’obbligo per non soffrire troppo. C’è un’azione che può portare a subire una multa altissima.

Trovare un modo per combattere il caldo ora che le temperature sono davvero roventi è inevitabile, a maggior ragione se si ci ritrova costretti a viaggiare in auto, come sa bene chi macina chilometri ogni giorno per motivi di lavoro. Fortunatamente il climatizzatore è ormai presente di serie praticamente in tutti i modelli e si rivela un accessorio provvidenziale quando l’afa è davvero opprimente.

Aria condizionata, rischi una multa
Aria condizionata (AdobeStock) – Derapate.it

Il problema ovviamente non può che essere maggiore quando si sale a bordo dopo avere lasciato la vettura per diverse ore al sole. In questi casi l’abitacolo diventa davvero rovente, al punto tale da arrivare a raggiungere anche i 50-60°C, proprio per questo non può che essere naturale l’aria condizionata accesa.

Aria condizionata accesa in auto: ora è provvidenziale ma…

Pensare di fare un viaggio in auto senza l’aria condizionata accesa ora che le temperature sono altissime sembra quasi impossibile. E’ proprio per questo che non appena si sale a bordo praticamente tutti decidono di utilizzarla.

In realtà, l’ideale sarebbe nei dieci minuti dopo la partenza e nei dieci minuti poco prima dell’arrivo sfruttare solo la ventola, in modo tale da ridurre il più possibile lo sbalzo termico che si avvertirà non appena si scenderà dall’auto. Non ci dovrebbe essere infatti mai una differenza superiore ai 5-7°C tra interno ed esterno se si vuole evitare di ammalarsi.

Aria condizionata, rischio multe
Aria condizionata (AdobeStock) – Derapate.it

Non tutti lo sanno, ma c’è una regola fondamentale che dovrebbe essere tenuta presente e che, se non applicata, può portare a dover subire una sanzione. Il Codice della Strada a riguardo parla chiaro: secondo l’articolo 157 non è possibile tenere climatizzatore e motore acceso quando si è fermi, anche se si tratta di una sosta che potrebbe durare anche solo pochi minuti, magari perché si sta aspettando qualcuno. In quel caso è necessario stringere i denti e sopportare il caldo, non c’è molto altro da fare.

Attenzione a quello che fai

Se si vuole sapere quando è possibile tenere l’aria condizionata accesa è bene capire quale possa essere il margine di manovra per gli automobilisti, in modo tale da non commettere un’irregolarità.

Si deve fare distinzione tra arresto, fermata e sosta. L’arresto comprende la momentanea fermata del veicolo, come quando si è costretti a farlo a causa del traffico o per un semaforo rosso, mentre la fermata è quella che si mette in atto quando si deve far salire qualcuno a bordo. In entrambi i casi, trattandosi di un’azione in genere breve e legata a cause esterne, non è necessario spegnere il climatizzatore.

La sosta, invece, riguarda quei momenti in cui per ogni ragione si è costretti a tenere fermo il mezzo. In questi casi non è possibile tenere l’aria condizionata accesa (vale anche per il motore) per non danneggiare l’aria che ci circonda. In caso contrario, è prevista una sanzione che può raggiungere i 444 euro. Insomma, se si vuole evitare un salasso meglio resistere per qualche minuto.

Impostazioni privacy