Superbike, ufficialità a sorpresa in vista di Imola: tifosi senza parole

La Superbike arriva ad Imola, per la seconda ed ultima tappa stagionale in Italia. Ecco l’ultima notizia che stupisce tutti.

C’è grande entusiasmo per il pubblico italiano in queste giornate, visto che ci stiamo avvicinando al Gran Premio di Imola della Superbike. Si tratta della seconda tappa italiana dopo quella disputata poco fa a Misano, dove il dominio è ovviamente andato ad Alvaro Bautista.

Superbike
Superbike che cambiamento (ANSA) – Derapate.it

Lo spagnolo è ad un passo dal secondo titolo mondiale consecutivo, avendo vinto tutte le gare sin qui disputate, o quasi. L’unico a riuscire ad interrompere questa egemonia è stato Toprak Razgatlioglu, che ha vinto due Superpole Race, una delle quali due settimane fa in quel di Donington Park.

La situazione di classifica è delineata, e non fa più notizia il fatto che Bautista riesca a dominare la scena. Lo spagnolo è sempre più nelle discussioni in chiave futura per un suo eventuale ritorno in MotoGP, ma come Wild Card della Ducati. Il campione del mondo è sceso in pista a Misano qualche tempo fa per un test premio, ed i suoi tempi sono stati molto buoni, pur senza rischiare incidenti o cadute.

Bautista ha in mano questa Superbike, ed un’altra notizia interessante degli ultimi giorni è riferita alla leggenda Jonathan Rea, il quale ha detto che vuole continuare a gareggiare, scongiurando le ipotesi di ritiro. Nel frattempo, in riferimento al week-end di Imola, c’è stato un altro aggiornamento che farà felici gli appassionati.

Superbike, ecco chi sostituirà Tom Sykes

La Superbike sbarca ad Imola e, come da pronostico, non ci sarà Tom Sykes, vittima del terribile incidente di Donington Park. Il campione del mondo del 2013 è rimasto coinvolto in una carambola pazzesca con Michael Ruben Rinaldi e Loris Baz, dopo un tremendo highside che lo ha sbattuto fuori pista a poche curve dalla partenza.

Leon Haslam
Leon Haslam torna in pista (ANSA) – Derapate.it

La direzione gara della Superbike ha subito introdotto la bandiera rossa, e ci sono stati molti istanti di paura, prima che venisse comunicato che fossero tutti coscienti. Sykes è comunque quello che ha subito più danni di tutti, con 10 fratture alle vertebre ed altre contusioni, che lo hanno costretto al letto di ospedale per più di dieci giorni. Al suo posto correrà Leon Haslam sulla BMW, e si tratta di un piacevole ritorno per tutti i fan, visto il suo ricco palmarès nella storia delle due ruote.

Haslam ha vinto il campionato di Superbike britannico nel 2018, oltre ad aver gareggiato anche nel Motomondiale a cavallo tra il vecchio ed il nuovo secolo. Tuttavia, non ha mai avuto fortuna in questa serie, ed è poi passato subito alle derivate di serie, dimostrando che quella era la sua vita che ora lo ha ritrovato.

A questo punto, speriamo che Haslam riesca ad essere performante e che dica la sua, anche se la BMW non è di certo la moto migliore. Inoltre, auguriamo buona fortuna a Sykes, nella speranza che possa tornare in pista almeno prima della fine del campionato, anche se ora è difficile fare pronostici.

Impostazioni privacy