Tesla, terribile scoperta per alcuni modelli rarissimi: le foto spopolano sul web

La Tesla sta lavorando su tanti nuovi modelli, ma ora sono arrivate delle immagini clamorose su vetture ormai quasi dimenticate.

Il marchio Tesla ha sempre fatto dell’auto elettrica il proprio credo, sin dalla sua fondazione che è datata ormai due ventenni fa. Attualmente, la gamma offre solamente quattro modelli, la Model 3 che è la meno costosa, la Model Y e la supercar Model S, oltre al Suv Model X che è quella più costosa, e che vale ben 118 mila euro.

Tesla
Tesla logo (Adobe Stock) – Derapate.it

Dunque, non sono di certo dei modelli economici, ma nel mercato delle auto ad emissioni zero continuano ad essere e nettamente le più vendute. Anche dai dati dei primi mesi del 2023 riferiti all’Italia, la Model 3 è la regina assoluta, anche grazie agli incentivi statali che ne hanno abbassato il prezzo d’acquisto anche di 20 mila euro.

Nonostante questo, il marchio Tesla non sta vivendo un periodo facile, visti i vari guasti che si sono verificati negli ultimi mesi. Prima di tutto, continuano ad arrivare incendi improvvisi al comparto batterie, oltre che incidenti causati dal guasto del sistema self-driving, che pare abbia provocato anche due crash fatali oltreoceano.

In tutto questo, si verificano anche dei ritardi nella realizzazione del modello roadster, ed è proprio questa la vettura che sarà protagonista di ciò che vi stiamo per svelare. Infatti, è stata fatta una scoperta a dir poco assurda, che non può non preoccupare coloro che credono fermamente nella mobilistà sostenibile.

Tesla, ecco i modelli dimenticati del passato

Nello stato del Maryland, ad Owings Mils, è stato fatto un ritrovamento incredibile, visto che, dietro al negozio della Tesla, sono state rinvenute ben sei Roadster EV del tutto abbandonate, ridotte ad uno stato di degrado assurdo, con evidenti segni di erosione in ogni loro parte, anche nell’abitacolo e sulla carrozzeria.

 

Questo fu uno dei primi modelli realizzati dalla compagnia di Elon Musk, visto che fu messa in vendita nel 2008, con la sua produzione che poi terminò nel 2012. Il modello in questione è entrato anche nella storia, visto che, nel 2020, è stato lanciato in orbita attorno al sole, a circa 8 milioni di chilometri di distanza da Marte. Si trattò, come detto, di una vera e propria impresa, visto che divenne la prima vettura di serie ad essere mandata nello spazio, facendo capire le potenzialità di questo gruppo.

Considerando che si tratta di una Tesla di 15 anni fa, è davvero notevole sottolineare la durata della sua batteria. Infatti, essa è di ben 292 km, mentre tante vetture odierne e che non hanno il motore termico non riescono a raggiungere un’autonomia di questo livello, sottolineando la bravura di chi ha studiato e realizzato il progetto.

C’è ora da capire il motivo per il quale queste rarissime Roadster EV siano state ridotte in questo stato, nell’attesa che la nuova generazione, che ora è possibile prenotare, venga lanciata sul mercato. Le foto che abbiamo postato in alto, in tal senso, sono davvero eloquenti sullo stato di degrado.

Impostazioni privacy