Boom di auto cinesi a 4000 euro, trema l’Europa: le stanno comprando tutti, prezzo impareggiabile

La Cina è diventata una dei più grandi colossi a livello internazionale per quanto concerne il mondo dei motori e ora l’Europa trema.

In questi anni stiamo assistendo a una vera e propria rivoluzione nel mondo automobilistico. La volontà è quella di progettare quante più auto elettriche possibili. Questo garantirebbe un mercato sempre più ecologico e dunque un ambiente più pulito, con il problema dell’inquinamento che ormai è sotto gli occhi di tutti.

Hongguang Mini auto cinesi elettriche novità 3900 Euro occasione minicar
Le auto cinesi mettono in crisi l’Europa (Canva – derapate.it)

Chi sta sicuramente traendo non poco vantaggio anche da un punto di vista economico attorno a questa situazione è la Cina. La nazione asiatica infatti ha la fortuna di avere all’interno dei propri confini una straordinaria quantità di materie prime adatte per poter lavorare e produrre le batterie al litio delle vetture a impatto zero.

Questo garantisce così un abbattimento sensibile dei costi, considerando come la tematica economica sia una delle principali motivazione per il quale oggi sono pochi coloro che danno fiducia a queste vetture. Inoltre i difetti di questi veicoli continuano guardando come le ricariche siano molto lente e soprattutto l’autonomia sia davvero ridotta.

Per questo motivo avere almeno la possibilità di spendere poco per delle auto che di fatto sono fruibili solo all’interno delle città è di fondamentale importanza. Ecco dunque come mai la Cina sta dando il via a una rivoluzione senza precedenti, con l’Europa che ora si trova in condizioni sempre più difficili e non sarà di certo semplice rispondere a questo “attacco”.

Spopola l’elettrico: ecco il modello cinese

In tutto il mondo si sta discutendo del fatto che negli ultimi anni le automobili siano diventate molto più ingombranti in strada e questo non ha fatto altro che causare un sensibile aumento dell’inquinamento. Infatti vetture di dimensioni imponenti limitano anche il passaggio non solo dei pedoni, ma anche di tutti quei mezzi innovativi ed ecologici, come monopattini ed e-Bike.

Hongguang Mini auto cinesi elettriche novità 3900 Euro occasione minicar
Hongguang Mini EV (General Motors – derapate.it)

Non mancano dunque anche le critiche verso la Tesla, con la società americana che produce solo auto elettriche che si è sbizzarrita con il Cybetruck, un’auto che di certo non passa inosservata. In Cina invece si sta puntando su tutto un altro mercato per queste auto, con le dimensioni che devono essere molto contenute, per limitare i costi e renderle accessibili in città.

Il caso più eclatante lo si può ammirare con la Hongguang Mini, un’auto che è prodotta dal marchio Wuling. Questa è una vettura che misura solo 300 cm di lunghezza, ma nonostante questo sta vendendo moltissimo, considerando infatti come il suo prezzo di partenza sia solamente di 30 mila Yuan, il che corrisponde a 3900 Euro. Anche il discorso dell’autonomia non è così negativo, con 215 km che non permettono grandi spostamenti, ma per la micromobilità interna è perfetta.

Il cambiamento che ha fatto sì che queste automobili divenissero sempre più richieste lo si è avuto soprattutto grazie all’innovativo progetto della città di Liuzhou. Quest’ultima infatti ha deciso di implementare moltissimo i servizi di ricarica, producendo sempre più stazioni, in modo tale da poter aiutare i cittadini a usare queste vetture. Oltre a questo ci sono tante agevolazioni, come per esempio uno sconto sui parcheggi. Queste auto, con un prezzo del genere, possono diventare il futuro delle quattro ruote in strade urbane.

Impostazioni privacy