Addio al modello che ha cambiato la storia, l’azienda ha deciso: clienti in lacrime

Una storica auto è pronta per uscire di scena, una notizia che nessuno avrebbe mai voluto sentire. Ecco i motivi del suo prossimo addio.

Viviamo un periodo che ci sta regalando tante sorprese sul fronte del mercato dell’auto, e la maggior parte delle volte, non si tratta di novità positive. Tutti i marchi stanno sacrificando alcuni modelli per il passaggio all’elettrico, e lo scorso anno abbiamo visto la clamorosa uscita di scena della storica Ford Fiesta, tanto per citare un caso in particolare, che di certo non è passato inosservato.

smart fortwo fine produzione
Auto che brutta notizia – Derapate.it

Sul fronte delle supercar, la Lamborghini ha detto addio alle termiche tradizionali, e da ora in poi produrrà solo ibride plug-in, sino al momento in cui non concentrerà la sua produzione sull’elettrico. Dunque, tutto sta davvero cambiando, e nelle ultime ore è arrivata una notizia che ha gelato tanti automobilisti. Una delle auto più famose in assoluto, che ha cambiato il mondo della mobilità, sta per andare in pensione.

Auto, ecco il modello che non vedremo mai più

Tra le tante auto che man mano stanno sparendo dai radar c’è una new entry, che di certo non farà felici coloro che, più di ogni altro, sono abituati a spostarsi nelle grandi città. Infatti, la Smart Fortwo è pronta per terminare la propria produzione, che si concluderà nel prossimo mese di marzo. Si tratta dell’erede del modello che debuttò sul mercato a metà degli anni Novanta, e che fece subito il boom sul fronte delle vendite, rivoluzionando il modo di spostarsi nei centri urbani.

Smart Fortwo fine produzione
Smart Fortwo in mostra (Smart) – Derapate.it

La versione attualmente in produzione è nata nel 2014, ed è dotata di un motore a benzina, progettata in collaborazione con la Renault, disponibile oggi solamente in Europa ed in Cina. Per quanto riguarda la motorizzazione, si poteva configurare con due differenti unità. Un tre cilindri 1.0 aspirato da 71 cavalli ed un altro con la stessa cilindrata, ma 0,9 turbo da 90 cavalli. Il cambio è invece a doppia frizione, a sei rapporti e robotizzato. Ad esso, nel 2014, è stata aggiunta anche una variante manuale a cinque marce, una novità assoluta per questo modello, che ora è pronto per la pensione.

Come starete immaginando, anche dietro all’addio di quest’auto c’è la rivoluzione elettrica. Infatti, la Smart ha già puntato da tempo sulle batterie, con la terza generazione dotata di un motore da 82 cavalli, montato sopra all’asse posteriore. La batteria che lo alimenta è da 17,6 kWh, per un’autonomia massima di 160 km. Considerando che con questa vettura ci si sposta soprattutto in città, si tratta di una percorrenza, tra una carica e l’altra, del tutto sufficiente, e dal 2019 in avanti, questo modello è stato disponibile solamente con motore termico.

Ora, invece, la Fortwo è pronta ad uscire di scena in tutte le configurazioni, ed il suo futuro non è chiaro. La Smart non è più solamente tedesca, visto che è parte di una joint venture tra Mercedes e la cinese Geely. Al momento non è prevista un’erede per la Fortwo, e vedremo se nel corso dei prossimi mesi ci saranno delle novità in tal senso, con i fan che di certo non la prenderanno bene.

Impostazioni privacy