Dacia, il nuovo fuoristrada è una bomba: fan impazziti, tremano i colossi

Il marchio rumeno Dacia ha recentemente presentato un innovativo fuoristrada: migliaia di appassionati non vedono l’ora di provarlo.

La Dacia è sicuramente una delle case automobilistiche più famose d’Europa, soprattutto grazie ai suoi modelli economici ed estremamente affidabili. Negli ultimi anni il marchio del gruppo Renault ha avuto una crescita sorprendente, durante i primi mesi del 2023 le vendite sono aumentate addirittura del 43% rispetto al 2022. Per la precisione, tra gennaio e marzo dell’anno scorso Dacia ha immatricolato quasi 147.000 automobili nel continente europeo.

arriva il nuovo fuoristrada dacia
Novità fuoristrada (derapate.it)

Nei tre mesi dell’anno precedente, cioè nel 2022, la casa automobilistica rumena ha venduto poco più di 103.000 vetture. Questi numeri dimostrano la crescita dell’azienda e la fiducia dei clienti. Il marchio di Pitesti ha recentemente mostrato al mondo il suo nuovo rivoluzionario fuoristrada, che sta attirando migliaia di appassionati di automobilismo.

Arriva il nuovo fuoristrada di Dacia

La casa automobilistica del gruppo Renault ha realizzato un fuoristrada unico al mondo, capace di compiere imprese quasi impossibili: il Dacia Sandrider. Quest’ultimo è in realtà un prototipo progettato appositamente per gli ambienti estremi, come ad esempio il deserto. I vertici dell’azienda rumena hanno infatti dichiarato che l’innovativo veicolo gareggerà alla Dakar e nel Campionato Mondiale di Rally-Raid. Per questo motivo, i designer del Sandrider hanno deciso di creare delle linee semplici e minimaliste: i pannelli della carrozzeria sono ad esempio estremamente semplici e di piccole dimensioni. Nel settore delle corse i progettisti si concentrano solitamente sull’aerodinamica, sulla potenza del motore e sulla riduzione del peso.

arriva il nuovo fuoristrada dacia sandrider
Dacia Sandrider (foto YouTube) – derapate.it

Questi ultimi sono infatti fondamentali per ottenere delle prestazioni altissime in gara e, di conseguenza, per vincere i titoli. Per migliorare la visibilità durante la guida, gli ingegneri hanno quindi scelto un cofano anteriore più piccolo e una verniciatura antiriflesso. Quest’ultima viene abitualmente utilizzata nel settore dell’aviazione, soprattutto per evitare che i piloti subiscano gli effetti negativi dei riflessi di luce. L’abitacolo è invece caratterizzato da un cruscotto modulare personalizzato e da alcuni elementi essenziali per la gara. I progettisti del possente fuoristrada hanno inoltre cercato di rafforzare il veicolo per permettergli di affrontare senza problemi i lunghissimi chilometri nel deserto.

E’ infatti possibile trovare un telaio rafforzato, una carrozzeria in carbonio e delle sospensioni estremamente robuste. E non solo: c’è anche una trasmissione 4×4 creata per resistere agli ambienti più estremi. Per quanto riguarda la propulsione, la Sandrider è dotata di un motore V6 biturbo da 3 litri, che sprigiona una potenza da 360 cavalli. Ciò che sorprende maggiormente è invece il carburante: il veicolo utilizza infatti un carburante sintetico all’idrogeno. Il nuovo fuoristrada di Dacia potrà quindi essere visto in azione durante il Rally del Marocco 2024.

Impostazioni privacy