Guida in stato di ebbrezza, è finita per i furbetti: con il nuovo etilometro ti beccano anche senza fermarti

Con il progresso delle tecnologie legate al mondo dell’automobile anche alcol test si evolve, scampare sarà impossibile

In un contesto in cui la sicurezza stradale è una priorità inarrestabile, la tecnologia si pone come alleata insostituibile nella lotta contro l’abuso di alcol alla guida. Gli ultimi sviluppi testimoniano un’evoluzione che rende sempre più arduo scampare ai controlli e, di conseguenza, alla legge. Così anche le tecnologie legate alla prevenzione e al controllo evolvono, cercando di prevenire più feriti e decessi possibili dovuti dalla guida in stato di ebrezza.

nuovo etilometro
In arrivo un nuovo etilometro che ti inibisce la guida senza nemmeno i controlli (canva.com) – derapate.it

Il presente e il futuro vedono un aumento esponenziale dell’efficacia nella precisione di tali dispositivi all’avanguardia. Queste innovazioni non solo migliorano l’efficienza delle forze dell’ordine nel rilevare guidatori in stato di ebbrezza, ma pongono anche un serio ostacolo a chi tenta di eludere i controlli. L’utilizzo di nuove tecnologie, ad esempio, rende difficile la sostituzione di conducenti o l’uso di escamotage per mascherare la reale presenza di alcol nel sangue del conducente, inibendo la guida senza nemmeno il bisogno di essere fermati.

Magna Int. nemica giurata dei guidatori ubriachi

In un panorama in cui la tecnologia rivoluziona ogni aspetto della nostra vita quotidiana, l’evolversi delle tecnologie in grado di migliorare i sistemi di rilevamento del tasso alcolico nei conducenti di autovetture rappresenta un importante passo avanti nella promozione della sicurezza stradale. La loro crescente efficacia non solo dissuaderà potenziali trasgressori, ma contribuirà anche a creare un ambiente più sicuro sulle strade per tutti i cittadini. E’ questo l’obiettivo che si è prefissata l’azienda Magna International, produttrice di tecnologie legate al mondo dell’automotive.

magna nemica ubriachi
La nuova tecnologia della Magna Int. presentata al CES (twitter.com/MagnaInt) – derapate.it

L’azienda canadese, infatti, ha presentato al CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas un innovativo strumento in grado di rilevare le condizioni del conducente del veicolo in cui è installato il dispositivo, riuscendo a capire se il pilota sia o meno sotto effetto dei fumi dell’alcol, senza però dover effettuare alcun alcol test di tipo tradizionale. La tecnologia riesce, difatti, a dedurre se colui che è alla guida sia in grado di mettersi alla guida della propria autovettura esclusivamente attraverso una fotocamera che ne inquadra il volto e a dei sensori a infrarossi.

Il sistema è molto sofisticato e vede i due strumenti appena citati lavorare congiuntamente, con il primo che rileva la distrazione, la sonnolenza o i riflessi ritardati del pilota, mentre il secondo analizza le esalazioni provenienti dalla sua respirazione quantificando i livelli di alcol attraverso l’anidride carbonica emessa. In sintesi, analizzando pupille e respiri, il dispositivo della Magna è in grado di valutare se il conducente abbia alzato troppo il gomito e, di conseguenza, ne inibirebbe la guida della sua vettura.

Impostazioni privacy