Benzina e Diesel, nuova mazzata: gli italiani sono disperati

Una vera e propria batosta per gli italiani, che si sono ritrovati a dover fare i conti con un nuovo rialzo di benzina e diesel.

L’ultimo trimestre del 2023 era stato ricco di buone notizie sul fronte benzina. Dopo nove mesi di rialzi continui, che avevano portato il costo del carburante sopra i due euro al litro, dal mese di settembre c’è stata un’importante frenata che ha fatto progressivamente scendere il prezzo della benzina.

Italiani disperati per il rialzo benzina
Ancora una mazzata per gli italiani: nessuno se l’aspettava – Foto ANSA (Derapate.it)

Proprio grazie a questa discesa le famiglie italiane hanno potuto vivere un Natale più sereno, almeno per quanto riguarda il costo di benzina e diesel. L’auspicio di tutti era che anche nel 2024 venisse confermato questo trend al ribasso, ma stando a quanto rilevato anche dal Sole 24 Ore queste prime settimane di gennaio sembrano andare nella direzione opposta.

Di fatto sta succedendo quello che temevano gli automobilisti, ovvero un rialzo del prezzo di benzina e diesel dopo circa tre mesi di calo. Nella giornata di venerdì 12 gennaio le quotazioni internazionali hanno fatto registrare un’altra leggera salita: il rialzo ha portato inevitabilmente a un incremento nel weekend sui costi dei carburanti da parte di alcuni operatori.

Dramma benzina: italiani disperati, il prezzo torna a salire

I dati comunicati dai vari gestori all’Osservaprezzi del Mimit sono stati riportati nel dettaglio da Quotidiano Energia, che ha elaborato un quadro che non fa dormire sonni tranquilli ai consumatori. Il prezzo medio praticato della benzina è infatti tornato a salire, anche se di poco: in modalità self siamo infatti sui 1,774 euro al litro, mentre la rilevazione precedente indicava un prezzo di 1,773 euro al litro.

Benzina e diesel, nuova mazzata
Tornano a salire i prezzi di benzina e diesel – Foto ANSA (Derapate.it)

Leggero rialzo anche per il prezzo medio del diesel self, che sale a 1,732 euro al litro (nella rilevazione passata era a 1,731 euro al litro, ndr). E per quanto riguarda il servito? In questo caso la benzina resta uguale alla scorsa rilevazione, ovvero 1,916 euro al litro. Per il diesel servito si osserva un leggerissimo calo: si passa infatti da 1,874 euro al litro della rilevazione precedente al prezzo attuale di 1,873 euro/litro.

Per quanto riguarda invece il Gpl, l’elaborazione di Quotidiano Energia fa emergere che i prezzi medi oscillano tra 0,722 e 0,739 euro al litro. Venendo invece al metano, il report evidenzia che il prezzo medio va da 1,406 a 1,539 euro al litro. Al momento si tratta di rialzi minimi: la speranza che coltivano tutti gli automobilisti è che non sia il preludio a un periodo di forti incrementi come accaduto per buona parte dello scorso anno.

Impostazioni privacy