“Ho perso la speranza”, dramma Michael Schumacher: cosa sta succedendo

“Ho perso la speranza”. Le ultime notizie su Michael Schumacher preoccupano i tanti fan del supercampione tedesco. 

Pochi sportivi sono riusciti a raccogliere nella propria disciplina i successi di Michael Schumacher in Formula 1. Ancora meno sono riusciti, come il campione tedesco, a conquistare un affetto del pubblico così vasto e profondo da superare i confini della disciplina e da durare intatto nel tempo anche decenni dopo la fine della carriera sportiva.

schumacher weber
Schumacher, le parole allarmano i fan (AnsaFoto) – Derapate

Il Kaiser continua ad avere un posto speciale nel cuore e nei ricordi di tutti gli amanti del motorsport, e non solo. Da quel terribile giorno del 2013, sono passato ormai 10 anni da quel 29 Dicembre, le notizie sulla sua vita e sulle sue condizioni di salute sono emerse con il contagocce. La famiglia, comprensibilmente, ha sempre voluto mantenere il più assoluto riserbo sulla situazione dell’ex campione del mondo e preservare dal tritacarne mediatico una questione quanto mai delicata.

Di tanto in tanto, però, qualche “spiffero” dalle persone vicine a “Schumi” e dai pochi che appartengono alla ristretta cerchia di chi ha diretti contatti trapela, e i fan corrono a seguire ogni possibile aggiornamento nella speranza di buone notizie che lo riguardano.

Schumacher, la confessione: “Ho perso le speranze”

A rompere il silenzio nelle ultime ore è stato Will Weber, ex manager del campione tedesco che ha condiviso con lui le gioie e i trionfi di una carriera infinita. “Ho perso la speranza di rivederlo” ha detto all’Express di Colonia.

schumacher weber
Schumacher, le parole allarmano i fan (AnsaFoto) – Derapate

Weber ha rivelato di non avere purtroppo buone notizie sulla salute del campione tedesco. A quanto si dice, ad ogni modo, l’ex manager non sarebbe nella ristretta cerchia di coloro che hanno la possibilità di vedere Schumacher. Solamente le persone più strette, su decisione della famiglia, tra cui figura per esempio Jean Todt, hanno la possibilità di avere notizie dirette e di fare visita al Kaiser.

Proprio questo potrebbe essere alla base dello sfogo e dell’amarezza di Weber, oggi 81 anni, nel non poter rivedere l’ex campione della Ferrari. Le parole ovviamente non sono state prese dai fan come un buon segno in merito alla salute di Schumacher. Sebbene la situazione sia come detto avvolta nel riserbo più totale, le parole che di rado arrivano da parte di chi ha avuto o continua ad avere legami più o meno profondi con il campione tedesco lasciano intravedere un quadro che continua ad essere delicato.

Impostazioni privacy