Alfa Romeo, la nuova Giulia è pronta a conquistare anche America e Cina: Stellantis punta tutto su di lei

L’Alfa Romeo è pronta per lanciare la nuova Giulia, con la quale si punterà a conquistare il mondo. Ecco cosa è stato annunciato.

Stanno arrivando delle grandi novità per il marchio Alfa Romeo, brand premium del gruppo Stellantis. La holding multinazionale olandese è molto soddisfatta dei risultati ottenuti dal marchio del Biscione in questi ultimi periodi, con una crescita sempre più importante sul fronte delle vendite. Inoltre, la casa di Arese sta vendendo bene anche all’estero, con il SUV Tonale che è il padrone assoluto delle immatricolazioni, motivo per il quale si punta sempre più in alto.

Alfa Romeo nuova Giulia
Alfa Romeo (derapate.it)

I mercati più importanti in assoluto potrebbero diventare quelli di Cina e Stati Uniti, ed è per questo che nel 2027 arriverà un E-SUV pensato appositamente per questi due paesi. Il CEO Jean-Philippe Imparato ha fatto capire che un modello di questo tipo sarebbe rischioso per commercializzarlo solo in Europa, visto che questo segmento non ha un andamento chiaro, ma per quei due colossi potrebbe essere perfetto.

Tuttavia, prima del 2027 ci saranno ancora tanti anni ed altri modelli da portare al debutto, con l’Alfa Romeo che sta puntando fortemente anche sulla nuova Giulia, attesa per il 2025. Si tratterà di un modello che segnerà un pezzo di storia della casa italiana, dal momento che sarà la prima in assoluto ad essere messa in vendita con il solo powertrain ad emissioni zero, senza il motore termico.

Alfa Romeo, Stellantis punta tutto sulla nuova Giulia

Il gruppo Stellantis vuole crescere all’estero e punta su mercati come la Cina e gli Stati Uniti, fondamentali dal punto di vista finanziario. Per questo, si è deciso di puntare molto sull’Alfa Romeo Giulia del futuro, che in questa immagine vediamo nel render realizzato da Sugar Chow, che ha pubblicato gli scatti sul proprio profilo Instagram. Per il momento, non sappiamo moltissimo su di lei, ma è certo che verrà prodotta sulla piattaforma STLA Large della holding multinazionale olandese, la stessa del SUV Stelvio. Inoltre, dovrebbe essere prodotta nello stabilimento laziale di Cassino, dove nacque anche la prima serie. Il design, per ciò che ne sappiamo, sarà ben diverso da oggi.

Alfa Romeo Giulia nuova belva
Alfa Romeo Giulia render (Instagram) – Derapate.it

Al momento, come riportato anche da “Motorisumotori.it“, pare ci siano due tipi di possibilità. Potrebbe diventare da una parte una sorta di wagon, come la Peugeot 308, ma potrebbe essere portata ad estremizzare ancor di più i propri concetti da sportiva, andando anche ad acquisire una sorta di silhoutte coupé. Quello che lascia senza fiato è il discorso legato alla potenza, con il marchio del Biscione che sta sviluppando dei powertrain a dir poco notevoli, che puntano su potenze davvero molto alte.

Pensate che l’Alfa Romeo Giulia in versione base, ovvero quella meno potente di tutte, partirà da 350 cavalli, per cui quasi già una spinta da supercar. La più potente dovrebbe averne oltre 1.000, e stiamo parlando della versione Quadrifoglio. Inoltre, si parla di oltre 700 km di autonomia, per cui sulla nuova Giulia sarà tutto al top, ma non avevamo troppi dubbi. Non vediamo l’ora di vederla all’opera.

Impostazioni privacy