Formula 1, decisione choc del campione: ha rifiutato l’offerta, non correrà più

La Formula 1 ha perso da qualche tempo un grande campione, che fu autore di una scelta clamorosa. Ora c’è un nuovo aspetto assurdo.

Il mondiale di Formula 1 targato 2023 si è concluso da un paio di settimane, con Max Verstappen e la Red Bull che hanno dominato la scena. Sembra di essere tornati ai tempi della Mercedes del triennio 2014-2016, quella che non aveva alcun tipo di rivale e che rifilava distacchi abissali a tutti in ogni gara. All’epoca però, a tenere banco c’era il duello tra Lewis Hamilton e Nico Rosberg, mentre oggi l’olandese è inavvicinabile per Sergio Perez.

Formula e il rifiuto di Rosberg
Formula 1 piloti in azione (ANSA) – Derapate.it

In quel periodo, Rosberg fece di tutto per avere ragione di Hamilton, riuscendoci nel 2016 con una vera e propria impresa. Infatti, tra i due c’era un netto gap dal punto di vista del talento assoluto, ma il tedesco dedicò anima e corpo alla vittoria di quel mondiale, ed alla fine ottenne ciò che vuole. Nico ha ora raccontato un aneddoto sulla sua vita post Formula 1.

Formula 1, ecco la decisione di Nico Rosberg

La Formula 1 la massima categoria automobilistica, con il Circus che è pullula dei piloti migliori del mondo. Nel 2016, dopo la vittoria del mondiale, Nico Rosberg decise di lasciarla e di ritirarsi a sorpresa, non permettendo a Lewis Hamilton di avere la sua vendetta dopo la sconfitta interna in Mercedes. In queste ore, il tedesco ha spiegato il motivo del suo rifiuto di guidare in Formula E in un’intervista concessa a “Sports Illustrated“.

Nico Rosberg il no alla Formula E
Nico Rosberg nel paddock (LaPresse) – Derapate.it

Ecco le sue parole: “La sera in cui comunicai di volermi ritirare dalla Formula 1, mi fu offerto subito un sedile in Formula E, ma ho detto di no perché avevo appena smesso di correre e non volevo riprendere subito. A dire la verità, ricordo che l’offerta andò a mia moglie, e fu lei poi a dirmi che mi era stato proposto un volante. Questo campionato è comunque in continua crescita, e si sta aprendo a nuove città. Nella Season 10 debutterà anche Tokyo, ma si è corso anche in India ed in Sudafrica, tutti posti che reputo fantastici“.

Rosberg ha poi aggiunto: “L’aspetto importante per ciò che mi riguarda è il fatto che si vada incontro alla gente ed alle famiglie, si corre sempre nel centro delle città e questo è un bene per chi vuole vivere dal vivo l’evento. Inoltre, essa coesiste con la F1, non è una sua rivale e sta crescendo molto bene. Ci sono tanti marchi coinvolti e la base dei fan e la qualità dei piloti cresce di anno in anno. Infatti, abbiamo visto piloti che sono passati dalla F1 alla Formula E e viceversa, il che significa che la strada è davvero quella giusta“.

Per chi è interessato a seguire dal vivo questo campionato, ricordiamo che la tappa italiana si svolgerà a Misano Adriatico nel 2024 e non più a Roma, facendo quindi l’esordio, nel nostro paese, su una pista permanente e lasciando il cittadino dell’EUR. Il motivo? Le nuove Gen.3 hanno standard di sicurezza che la pista capitolina non rispetta più, ed è così che si è scelto di spostarsi in Romagna per il prossimo futuro.

Impostazioni privacy