Gianni Agnelli, la collezione di auto segreta dell’Avvocato

Il padre di mamma FIAT deceduto oltre 20 anni fa ha lasciato in eredità una collezione di automobili dal valore inestimabile

Giovanni Agnelli è stato una figura chiave nella storia di Fiat e nell’industria automobilistica italiana. Nato nel 1921, ha preso le redini dell’azienda Fiat negli anni ’60, diventandone presidente e portando l’azienda a un livello internazionale di successo e innovazione. La sua leadership è stata caratterizzata da una visione ambiziosa e una forte determinazione nel trasformare Fiat in un gigante automobilistico globale. Agnelli ha implementato strategie di espansione internazionale, aprendo fabbriche e stabilendo alleanze strategiche con altre aziende automobilistiche.

auto gianni agnelli
La collezione da urlo di Gianni Agnelli (centrostoricofiat.com) – derapate.it

Ha guidato la Fiat attraverso periodi di cambiamenti significativi nel settore automobilistico, affrontando sfide economiche e di mercato. Agnelli è stato un innovatore e ha giocato un ruolo importante nella diversificazione dell’azienda, espandendo le attività in settori come l’industria aerospaziale, la finanza e i media. La sua leadership carismatica e la capacità di adattarsi ai cambiamenti del mercato hanno contribuito a rendere Fiat un leader nell’industria automobilistica internazionale. Con la sua scomparsa, avvenuta esattamente 20 anni fa, ha lasciato in eredità anche una collezione di inestimabile valore, che andiamo ad approfondire nel resto dell’articolo.

Alcune delle più interessanti auto del Presidente

Tra le varie auto del Presidente, ve ne sono alcune di valore inestimabile, pezzi unici e personalizzati che ne aumentano il valore collezionistico e sentimentale. Tra le varie vetture di proprietà di Gianni Agnelli, ne citeremo solo alcune, le più iconiche e particolari che hanno segnato la sua vita privata e professionale o che hanno una storia affascinante al seguito.

auto presidente agnelli
Alcune delle auto più significative dell’Avvocato (centrostoricofiat.com) – derapate.it

La prima che citeremo è un pezzo d’arte, frutto di una esplicita richiesta di Agnelli: “Voglio una Delta Cabrio per andare a Saint Moritz!”. Nasce così, nel 1992, un esemplare unico di rara bellezza basato su una Lancia Delta cabrio HF Integrale Evo color grigio metallizzato, interni in pelle chiara e capote blu in tela. Nel 1986, per festeggiare i 20 anni alla guida della FIAT, il Presidente si regalò una speciale Ferrari Testarossa in versione spider. Era mossa dal poderoso V12, lo stesso della Testarossa coupé e la particolarità era nella targa personalizzata: TO 00000G.

Una versione rarissima e particolare della Fiat 600 Multipla fu realizzata nel 1956 per espressa volontà del Presidente. La FIAT Eden Roc, una one-off realizzata dalla celebre carrozzeria Pininfarina, è una tipica “spiaggina“ realizzata appositamente per l’utilizzo balneare, assomigliando esteticamente ad un motoscafo. Concludiamo la selezione con una FIAT 130 Familiare denominata Villa d’Este, con fiancate in simil – legno e portapacchi sul tetto con cesto di vimini, utilizzata dall’Avvocato per la stagione invernale a St. Moritz.

 

 

Impostazioni privacy