Climatizzatore Auto, avete tutti questo problema: ecco come risolverlo

D’estate il climatizzatore dell’auto è fondamentale. Non mancano però i problemi nel suo funzionamento. Ecco da cosa possono dipendere

Il Climatizzatore in Auto, per alcuni, è un vero e proprio salvavita in estate.  Con le alte temperature, è uno strumento indispensabile per avere un pò di refregerio quando si lascia l’Auto esposta al sole.

Climatizzatore auto, come ripararlo
Climatizzatore Auto, c’è un problema piuttosto comune – Derapate.it

Nonostante qualcuno possa pensare che il suo utilizzo sia estremamente semplice e immediato, in realtà non mancano i problemi. Per prima cosa è giusto conoscere che non sempre è possibile utilizzarlo. A norma di Legge, infatti, chiunque dovesse essere pizzicato fermo in automobile con l’aria condizionata accesa è a tutti gli effetti passibile di multa.

La motivazione è legata al fatto che se l’automobile è ferma non la si sta utilizzando e dunque si sta solamente sprecando batteria e carburante, oltre che inquinare l’ambiente con l’aria calda fuoriuscita dal veicolo. In questo caso il rischio è davvero elevatissimo anche a livello pecunario con una possibile sanzione  di ben 450 Euro.

Sicuramente è meglio evitare queste multe, ma oltre a questo ogni tanto il climatizzatore sembra fare i capricci. Sarà capitato a molti di essere convinti a un certo punto di non aver acceso il climatizzatore, quando in realtà questi sta funzionando. Dal bocchettone infatti esce pochissima aria e non si riesce a godersi il refrigerio sperato.

Per fortuna c’è però un trucchetto che, in questo caso, può venire incontro a tutti quanti e soprattutto dà modo di poter risparmiare anche tempo e denaro.

Climatizzatore dell’auto: ecco come si usano i bocchettoni

In alcune situazioni è evidente come ci siano dei problemi al bocchettone del proprio climatizzatore e le motivazioni sono differenti. Si può capire l’entità del danno anche solo stando attenti al tipo di problema dell’emissione dell’aria.

Se questa dovesse continuare a uscire calda, o comunque senza raffreddare l’abitacolo, allora molto probabilmente si dovrà ricaricare il gas refrigerante. Senza di esso dunque continuerà a uscire aria calda e addio al “sogno” di avere un po’ di fresco.

Climatizzatore Auto come usarlo
Climatizzatore Auto, può capitare davvero a tutti – Derapate.it

Potrebbe anche uscire dell’aria fredda, ma in modo talmente limitato da non consentire alcun sollievo. Ecco allora come mai in questo ci sono svariati controlli da dover fare. Se il problema è legato al filtro o all’antipolline lo si può capire aumentando al massimo la velocità della ventola e se anche in questo caso non ci dovesse essere un miglioramento della gittata, ecco allora che si è individuato il problema.

Diverso invece il caso se si dovesse aumentare la velocità del bocchettone senza però constatare un reale cambio di potenza. Allora in quel caso il problema sarebbe legato proprio al ventilatore stesso, con qualche problema legato al circuito elettrico.

Il ventilatore deve sempre essere controllato, considerando infatti come la sua riparazione è in assoluto una delle più costose. I problemi derivano prettamente da un filtro antipolline poco pulito, dall’umidità derivata dagli scarichi e dalla rottura delle palette che sono da riparare.

Impostazioni privacy