Il colosso che non crede nell’elettrico: produzione tagliata

Notizie sconfortanti arrivano da una casa che produce milioni di automobili ogni anno: poche di queste, dati alla mano, saranno di tipo elettrico. 

Sembrava ormai che la direzione per questo marchio fosse tracciata ma forse, la stampa ha parlato troppo presto: la casa produttrice di cui parliamo che mette in strada milioni di automobili ogni singolo anno risultando come uno dei veri colossi del settore automobilistico mondiale ha tagliato la produzione delle sue automobili elettriche.

Auto elettriche, un colosso non vuole farle
Auto elettriche (AdobeStock) – Derapate.it

A causare la riduzione nel gettito di produzione del marchio Volkswagen sarebbero state le scarse domande per la gamma di nuove automobili elettriche, tutte presentate negli ultimi anni, insufficiente per giustificare un ritmo produttivo più elevato di quello attualmente raggiunto. La casa, pur rimanendo ottimista, ha dovuto prendere atto di questo fatto ovvero che il mercato forse non è ancora pronto per i suoi modelli più moderni.

La casa tedesca ha recentemente presentato una gamma tutta nuova con l’elettrico come protagonista: i modelli, che guarda caso sono quelli interessati dal taglio di produzione, sono la ID4, la ID5 e la ID3 rispettivamente due SUV ed una piccola utilitaria a cinque porte che nei prossimi anni dovranno aprire la strada ai nuovi modelli elettrici del marchio in arrivo molto presto.

Bastava tagliare…

Il consiglio di amministrazione della casa tedesca ha reso noto che la richiesta per queste tre vetture non ha superato le 70mila unità complessive negli ultimi mesi risultando del trenta per cento inferiore alle previsioni di Volkswagen che si è trovata quindi costretta, in mancanza di compratori, a ridurre anche la quantità di vetture prodotte annualmente con motore elettrico.

Stabilimento di produzione
Una fabbrica in cui le Volkswagen vengono assemblate giorno dopo giorno (Ansa) – Derapate.it

Il marchio tedesco che nei prossimi anni presenterà pure la prima Golf elettrica con motore TDI completamente a zero emissioni resta comunque positivo e considera questa situazione come una fase prevedibile e che si può superare: “Siamo sicuri che in futuro, anche grazie all’arrivo dei nuovi modelli, la situazione tornerà a migliorare”, affermano dalla fabbrica di Nordwest-Zeitung interessata dai tagli produttivi.

Nel frattempo però, l’opinione pubblica tedesca è preoccupata: questi dati diffusi da quella che è l’azienda tedesca più impegnata nel settore delle automobili rivela che il pubblico non sta accogliendo le automobili elettriche con il giusto entusiasmo. Questo nonostante il governo tedesco sia stato generoso con incentivi che oscillano tra i 6mila ed i 2mila Euro a seconda del prezzo delle automobili a batteria. Forse non è bastato.

Impostazioni privacy