Ansia in casa Red Bull, il pilota si è ammalato: può saltare il GP d’Austria?

La Red Bull sta dominando la stagione di F1 nel 2023, ma un attacco di influenza rischia di stravolgere i piani in vista del GP d’Austria.

Si sono disputati solamente otto Gran Premi, ma ormai la domanda è ben chiara nella testa di tutti: quando arriverà la matematica vittoria di Verstappen? L’obbiettivo dell’olandese è quello di battere sé stesso, con i 15 trionfi dello scorso anno che sono un record nella storia della F1.

Ansia per il pilota Red Bull
Pilota Red Bull può saltare il GP d’Austria? (Fonte: Ansa Foto)

In casa Red Bull però non si può di certo battere la fiacca e non sta piacendo per nulla alle massime cariche dirigenziali l’andamento in questa stagione di Sergio Perez. Helmut Marko sembra averlo già messo alla porta, con Daniel Ricciardo che è un terzo pilota di primissimo livello.

Non è infatti da escludere che già dal finale di questa stagione ci possa essere un’inversione di ruoli. Si tratterebbe di un dramma sportivo per il messicano che dopo un buon inizio è stato travolto dall’onda Verstappen.

A quanto pare le cose però continuano a non andare nel migliore dei modi per il pilota centroamericano. Come riporta infatti planetf1.com, il pilota ex Racing Point non ha preso parte al giovedì del weekend dell’Austria, nel quale avrebbe dovuto parlare con la stampa.

La motivazione è dettata da una brutta forma influenzale che lo ha tenuto sveglio per tutta la notte e che dunque lo mette in difficoltà per il weekend. A questo punto però sorge spontanea la domanda se il messicano sarà della gara o meno domenica.

Perez influenzato: in Austria ci sarà lo stesso

La situazione legata a Checo Perez si è fatta sempre più complicata, con il messicano che dunque si è trovato a dover combattere con una brutta forma influenzale. La Red Bull ha spiegato ai microfoni di planetf1.com come Perez non avrebbe preso parte alle prove del giovedì proprio per i suoi malanni.

Sergio Perez, a rischio per l'Austria
Sergio Perez, colpito da influenza (Fonte: Ansa Foto)

L’obbiettivo era quello di rimettersi in sesto nel migliore dei modi in vista di un weekend molto lungo e complicato. In Austria infatti il venerdì è già un momento delicatissimo, con le qualifiche che da quest’anno valgono anche per la gara.

Il sabato della Sprint Race è valido solamente per i punti della “mini gara” e con la seconda qualifica che viene svolta la mattina prima della gara breve. Perez ha bisogno di tanto riposo e di essere nelle condizioni migliori in pista anche per la sua difficile situazione in casa Red Bull.

Sembra davvero piovere sul bagnato, ma le ultime tre gare hanno portato il messicano a un ritardo pazzesco di ben 69 punti da Verstappen. A preoccupare moltissimo il messicano vi è anche il furioso ritorno di Fernando Alonso e con tutta probabilità se lo spagnolo dovesse superarlo in classifica ci sarà l’avvicendamento con Ricciardo.

Per Perez il momento è delicato e non avrebbe mai voluto ammalarsi proprio in questo momento. La gara sarà il momento più importante per lui, dove si giocherà gran parte anche del proprio futuro.

Impostazioni privacy