Un’altra Tesla prende fuoco: la risposta del servizio clienti fa infuriare il proprietario

La Tesla vive una fase storica da incubo tra incendi e rotture. Ora si è verificato un altro guaio non da poco.

Per il marchio Tesla proseguono i seri problemi di affidabilità, e forse ora si è giunti ad un punto di non ritorno. Quello che sta accadendo negli ultimi anni deve essere sotto la lente d’ingrandimento di chi di dovere, dal momento che tutti gli incendi e gli incidenti causati dal guasto al sistema di guida assistita hanno già fatto danni e vittime, ma nessuno interviene per fermare questa situazione.

Tesla nel caos
Tesla prende fuoco (Adobe Stock) – Derapate.it

La Tesla avrà ora un’altra brutta gatta da pelare, visto che in California c’è stato l’ennesimo incendio, scoppiato mentre il proprietario di una Model Y stava tranquillamente procedendo per la sua strada, senza incappare in incidenti o cose del genere. A questo punto, è lecito farsi qualche domandina sulla sicurezza di questi veicoli.

Tesla, altro episodio grottesco dopo l’incendio

Al marchio Tesla non è rimasta molta credibilità, e quanto accaduto lo scorso 6 maggio potrebbe essere davvero la pietra tombale sulla compagnia di Elon Musk. Infatti, la Model Y di Bishal Malla ha preso fuoco, ancora una volta, senza apparenti motivi, creando un incendio pericolosissimo e che ha gettato nel panico i presenti alla scena.

Tesla che disastro
Tesla in mostra (Adobe Stock) – Derapate.it

Il marchio americano, per queste occasioni, mette a disposizione un servizio clienti, che già in altre occasioni si è però dimostrato a dir poco scadente. Anche in questo caso, infatti, le cose non sono andate diversamente, e la telefonata tra la vittima del guasto e l’operatore collegato è stata a dir poco surreale.

La storia è stata pubblicata proprio dal proprietario della Model Y su Reddit, dove ha deciso di condividere la sua esperienza. Il tutto è avvenuto a South Sacramento, accanto ad una rampa che dava la possibilità di immettersi sull’autostrada 99. In quel momento, ha sentito uno strano rumore.

A quel punto, ha deciso di fermare la vettura, ed ha iniziato a vedere del fumo che proveniva dalla parte bassa, dove sono posizionate le batterie della Tesla. A quel punto, il proprietario non ha potuto far altro che osservare la sua vettura che andava in pezzi, ed ha subito chiamato il centro di assistenza del marchio statunitense per farsi dare qualche consiglio, ma senza ottenere nulla di positivo.

Infatti, l’operatore addetto alla telefonata gli ha detto di trainare la vettura al centro più vicino, una cosa obiettivamente impossibile visto che della Model Y non era rimasto praticamente più nulla. Un servizio a dir poco scadente, ma nei commenti del pubblico di Reddit, in molti hanno scritto che il servizio di assistenza è sempre stato scadente.

Il guasto, come dicevamo, è probabilmente causato da un cedimento delle batterie, un qualcosa che era già capitato tante volte e che non è mai stato risolto. Non ci riusciamo davvero a spiegare come sia possibile che questo costruttore produca ancora auto, che non fanno altro che mettere a rischio la vita di chi le acquista. La situazione è ormai troppo seria per fare finta di niente.