Bonus trasporti 2023, arriva il via libera: importi effettivi e come presentare domanda

Il bonus trasporti 2023 voluto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ha avuto finalmente il via libera. Ecco come presentare la domanda.

Anche se con qualche mese di ritardo è stato dato finalmente il via libera al bonus trasporti 2023. Si tratta di un bonus che rientra all’interno di un pacchetto di aiuti in favore delle famiglie, con lo scopo di sostenere i cittadini in questo momento di difficoltà economica.

Ragazza in autobus
Canva – Derapate – Bonus trasporti 2023

Arrivata la firma sul decreto, che dà il via libera al bonus trasporti 2023. Ci stiamo riferendo al beneficio economico che permetterà di ottenere un sostanzioso rimborso per l’acquisto di abbonamenti del trasporto pubblico locale, regionale e interregionale compresi i mezzi di trasporto di terra, come bus e treni.

Il contributo economico erogato con il bonus trasporti 2023 ammonta a 60 euro. Ora scopriamo come fare per ottenere il bonus.

Bonus trasporti 2023: il sostegno economico per studenti e lavoratori

Il bonus trasporti 2023 approvato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze è un sostegno economico indirizzato in favore di studenti e lavoratori che acquistano l’abbonamento per il trasporto pubblico. Lo scopo è quello di offrire un aiuto concreto ai nuclei familiari che si trovano già a dover fare i conti con il caro energia.

Per questo motivo il governo ha deciso di erogare un contributo economico indirizzato in favore di studenti e lavoratori, stanziando 100 milioni di euro per l’anno in corso.

Il bonus sarà erogato sotto forma di voucher del valore di 60 euro e rappresenta un rimborso per le spese sostenute. Di conseguenza, sarà compito die cittadino che intende accedere a quest’opportunità presentare la ricevuta di pagamento e i documenti che attestano la presenza dei requisiti reddituali richiesti.

A proposito di quest’ultima novità, da quest’anno per accedere al rimborso, i cittadini devono aver maturato un reddito inferiore a 20.000 euro nel periodo di imposta 2022.

Per ottenere il beneficio è necessario presentare un’apposita domanda entro il 31 dicembre 2023. La richiesta deve essere inoltrata accedendo al sito www.bonustrasporti.lavoro.gov.it.

Differenze con il vecchio beneficio

Con l’approvazione del decreto attuativo, avvenuto il 27 marzo 2023, è stato approvato il bonus trasporti che, però, è diverso rispetto a quello previsto per l’anno precedente.

Nel 2023, infatti, avranno la possibilità di beneficiarne solo i cittadini che hanno un reddito complessivo non superiore a 20.000 euro, registrati nel periodo d’imposta 2022. In compenso non c’è alcuna variazione in merito all’importo riconosciuto ai cittadini che, infatti, è rimasto lo stesso: fino a 60 euro di rimborso per gli abbonamenti al trasporto pubblico.

Anche se è tutto pronto non è ancora possibile presentare la domanda, nonostante la firma sul decreto. Infatti, manca ancora la verifica da parte della Corte dei Conti e la successiva pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Solo dopo i suddetti step, le procedure sul sito del Ministero dei Trasporti saranno aggiornate e sarà possibile chiedere l’agevolazione economica.