Il colosso petrolifero sta chiudendo tutto: il motivo della difficile decisione

Anche i colossi petroliferi devono fare i conti con questi anni di continui cambiamenti e ora c’è una decisione che può cambiare tutto.

Il mondo della mobilità si sta rinnovando in modo sempre più netto ed evidente, tanto è vero che ci sono una serie di marchi automobilistici che sembrano prossimi a puntare solo sull’elettrico. Addirittura un colosso di supercar come la Maserati ha annunciato che per il 2030 punta a produrre solo delle vetture a impatto zero.

Shell problemi stazioni benzina idrogeno chiusura California
Chiudono le stazioni di benzina (Canva – derapate.it)

Questo deve far riflettere e non poco i grandi colossi petroliferi che devono così fare i conti con i continui cambiamenti del mondo della mobilità. Una volta era sicuramente molto più semplice, con le sole benzina e gasolio che la facevano da padrone. Ora gli esercenti devono essere bravi a soddisfare tutte le esigenze dei clienti.

I costi del carburante inoltre si fa un problema sempre più evidente, per questo motivo sono tantissimi coloro che decidono di virare sull’acquisto di un’auto elettrica. Il suo prezzo iniziale è decisamente superiore rispetto a quello di un’auto termica, ma una volta che la si acquista si ha modo di risparmiare non pochi soldi.

Per poter venire incontro alle esigenze dell’ambiente, le aziende non stanno producendo solo auto elettriche, ma si punta anche su quelle a idrogeno. Una novità che rivoluzionerà ancora di più la mobilità, ma a quanto pare ci sono dei grossi problemi. Un colosso petrolifero come Shell infatti ha preso una decisione che rischia di bloccare sul nascere il lancio di queste automobili.

Shell chiude le stazioni a idrogeno: cosa sta accadendo in California

Uno degli Stati federali degli USA che è da sempre maggiormente propenso ad accogliere le grandi novità e i cambiamenti è la California. Non deve sorprendere dunque se questo lembo di terra è tra i più attivi per quanto concerne la transizione ecologica, con moltissime auto elettriche e anche un numero considerevole di auto a idrogeno.

Shell problemi stazioni benzina idrogeno chiusura California
Shell, chiuse le stazioni a idrogeno in California (Ansa – derapate.it)

Se le vetture elettriche oggi sono davvero in una percentuale molto bassa, per quelle a idrogeno nel mondo si parla solo dello 0,2%. Numeri irrisori, ma che hanno comunque portato alla nascita di ben 55 stazioni di benzina che permettevano anche di erogare idrogeno in tutta la California.

Uno dei principali produttori era la Shell, con quest’ultima che aveva modo di gestirne ben sette. A quanto pare però i risultati non stanno arrivando, infatti la Shell ha deciso che per due di esse era giunto il momento di chiudere i battenti. La motivazione è legata al fatto che, stando a quanto riporta Hydrogen Insight, gli esercenti si sono fortemente lamentati del fatto che non v era una continua fornitura di idrogeno.

Questo ha provocato una serie di problemi di affidabilità, con i clienti che dunque non sapevano mai con certezza se avrebbero potuto ricaricare o meno il proprio veicolo. La Shell ha addirittura deciso di citare in giudizio il proprio fornitore, con questi che è accusato di non aver testato il reale potenziale di questi rifornimento e di non aver valutato realmente il funzionamento commerciale. Problemi che possono sorgere all’inizio di un nuovo progetto come quello delle auto a idrogeno, ma che indubbiamente ne rallenta la crescita.

Impostazioni privacy