Trema Dacia Sandero: la nuova Panda vuole spazzarla via

La Dacia Sandero avrà nella FIAT Panda una nuova concorrente di primo piano sul mercato delle utilitarie già dal prossimo anno.

Per tanti anni la Dacia ha dimostrato di essere la marca per eccellenza per la vendita di utilitarie. In un periodo storico dove i costi delle vetture sono cresciute sensibilmente, la casa rumena è sempre stata in grado di mantenerli con a buon mercato.

Trema la Dacia Sandero
La Panda spazza via la Dacia Sandero (Fonte: Adobe)

Uno dei modelli con il miglior prezzo sul mercato è indubbiamente la Sandero. La Dacia con quest’auto infatti ha saputo dare ai suoi clienti essenzialità e praticità, con un costo di partenza di soli 12.500 Euro.

Questo infatti è il prezzo di partenza della Sandero Streetway Essential, un’auto a benzina che monta un motore da 3 cilindri e con 1000 di cilindrata. I cavalli sono solo 67 e dunque non si tratta di una vettura performante, ma i consumi si limitano a soli 5 litri ogni 100 km.

Si tratta di un’auto che è stata migliorata da un punto di vista tecnologico, infatti presenta uno schermo da 8 pollici che è posizionato nella consolle. Oltre a questo è stato montato anche un supporto per i telefoni e così c’è modo di aver tutto a portata di mano.

La Sandero Streetway presenta non solo delle versioni a benzina, ma anche a GPL, con quest’ultima che parte da 14.450 Euro. I cavalli aumentano e passano a 101, con la velocità che è di 174 km/h.

Nuova FIAT Panda: in lotta con la Dacia Sandero

Costi e consumi sono dunque il pezzo forte di casa Dacia, ma la FIAT ha trovato il modo per poterla contrastare, dimostrandosi ancora una volta al passo con i tempi. Non ci sono dubbi che l’auto migliore e leggendaria della casa torinese per quanto riguarda le vetture utilitarie è la Panda e per il 2024 è pronta a rifarsi il look.

FIAT Panda, lotterà con la Dacia Sandero
FIAT Panda, grandi novità per il 2024 (Fonte: FIAT)

In casa FIAT infatti non c’è mai tempo per poter respirare e riposarsi. A pochi giorni dalla presentazione della 600e e della Topolino è già tempo di pensare al futuro, con la Panda che di sicuro è pronta a migliorarsi.

A suo interno si utilizzerà la piattaforma eCMP, che è già presente in tante auto del Gruppo Stellantis e che si presenta come sicuro e affidabile. Lo stesso CEO Olivier François ha parlato, ai microfoni di Autocar, come un’auto che sarà diretta concorrente della Dacia Sandero.

Non è ancora certo quale sarà lo stabilimento che produrrà la nuova Panda, ma voci di corridoio fanno intendere che non sarà in Italia. Ci sarà anche una grande novità per questo modello, perché questa volta andrà ad abbracciare tutto il mondo, venendo così venduta sia in Europa che in Sudamerica, terra che di solito lancia altre vetture.

La Panda del futuro sarà dunque elettrica e darà modo così a Stellantis di rinforzare ancora di più la propria posizione in questo ambito. La FIAT ha capito ancora una volta che l’unione di tradizione e progresso è la strada corretta da intraprendere per poter rimanere leader nel settore.

Impostazioni privacy