Con una Ferrari a tutta velocità al Nurburgring: non staccherete gli occhi dallo schermo (Video)

Andiamo in macchina con una Ferrari davvero fantastica, la 296 GTB che dà spettacolo su una pista da brividi come il Nurburgring.

Nel 2021 è stata presentata l’erede della Ferrari F8 Tributo, e stiamo parlando della magnifica 296 GTB, una Rossa che entra di diritto tra le più belle della storia. L’unveiling ufficiale è avvenuto 24 giugno di due anni fa, ed è stata protagonista di un qualcosa di storico, dal momento che è la prima a ri-montare un V6 turbo in posizione centrale dai tempi della della Dino 206 GT del 1968.

Ferrari che spettacolo al Nurburgring
Ferrari logo (Adobe Stock) – Derapate.it

Il nome 296 GTB può essere diviso in due tipologie di spiegazioni, con la cifra che indica la combinazione tra la cilindrata del motore (2.992 centimetri cubici) ed il numero dei suoi cilindri (che sono appunto 6). La sigla alfabetica non è nuova per il Cavallino, visto che significa Gran Turismo Berlinetta.

Su questa Ferrari 296 GTB la casa di Maranello fa esordire un motore del tutto nuovo, l’F163, un V6 biturbo da 3,0 litri da 663 cavalli, accoppiato ad un motore elettrico da 167 cavalli, per un totale di 830. La vettura ha la possibilità di spostarsi anche in maniera solamente elettrificata, ma per appena 25 chilometri.

La velocità massima è di 330 km/h, con un’accelerazione che la porta a toccare i 100 km/h partendo da ferma in appena 2,9 secondi. Parliamo di una supercar a tutti gli effetti, di un gioiello che il Cavallino ha deciso di portare su una delle piste più belle, pericolose e lunghe del mondo, ed ora andremo a vedere cosa è accaduto in tal senso.

Ferrari, la 296 GTB ed un on-board da brividi

La pista più lunga del mondo, con i suoi 22,810 km è il Nurburgring Nordschleife, dove la Ferrari ha portato in pista la 296 GTB, nella sua specifica Assetto Fiorano, quella ancor più sportiva rispetto alla GTB di base. Il canale di “Sport Auto” ha pubblicato il video di questa impresa sul proprio canale YouTube, con un’on-board camera che è a dir poco spaventoso, e che ci fa capire quanto sia assurda questa pista.

Al volante troviamo un esperto collaudatore di supercar, vale a dire Christian Gebhardt, il quale ha chiuso il proprio giro in 6’58”70, un tempo davvero incredibile, ma capirete come è stato possibile ottenerlo dando un’occhiata al video postato in basso, in cui ogni passaggio in ogni singola curva corrisponde ad un tuffo al cuore per chi osserva.

La Ferrari, con la versione GT3 della splendida 296, ha scritto letteralmente la storia su questa pista poche settimane fa, imponendosi nella 24 ore del Nurburgring, con la #30 del Frikadelli Racing che ha vinto con al volante Earl Bamber, Nick Catsburg, David Pittard e Felipe Fernandez Laser. Nessuno avrebbe scommesso su questo risultato, visto che non aveva mai vinto in questa gara.

Detto questo, è giusto ora lasciar parlare le immagini della 296 GTB Assetto Fiorano, che è stata protagonista di una prestazione davvero pazzesca. Vanno fatti i complimenti sia al Cavallino per una macchina che è straordinaria, ma anche a colui che ha avuto abbastanza pelo sullo stomaco da prendersi questi rischi su una pista così tanto rischiosa.

Impostazioni privacy