Michael Schumacher

Ultime notizie su Michael Schumacher, nato in Germania il 3 gennaio 1969, è uno dei più grandi campioni che la Formula 1 possa annoverare, detenendo quasi tutti i record della Formula 1, compreso il maggior numero di hat trick. Foto, video e informazioni sui suoi esordi, risultati, piazzamenti, pole position, scuderie, podi.

  • Michael Schumacher e Flavio Briatore 1994
  • Schumacher-Hill 1994
  • Schumacher Imola 1994 (2)
  • Schumacher Imola 1994 (3)
  • Schumacher Imola 1994

Superlicenza F1 2015: con le nuove regole neanche Schumacher poteva correre!

Carlos Sainz

Che Formula 1 sarebbe stata senza campioni del calibro di Michael Schumacher, Raikkonen, Vettel, Alonso e tanti altri?
Con la nuova regola della FIA per la concessione della superlicenza, che entrerà in vigore nel 2016, molti campioni del presente e passato avrebbero potuto dire addio ai loro sogni di gloria. Il motivo è molto semplice. Per entrare in Formula 1 servirà l’acquisizione di almeno 40 punti nelle categorie minori tra Formula 3, GP2, Indycar, WEC, Super Formula, WSR e Formula 4 oltre ad aver partecipato ad almeno 15 corse nei tre anni precedenti. Curioso che questa postilla avrebbe chiuso le porte anche al ritorno di Michael Schumacher in Mercedes. Ecco i piloti che non avrebbero le carte in regole per entrare nella nuova Formula 1 se fossero degli esordienti.

Leggi l'articolo

Schumacher: Michael un anno dopo. Quanto ci manchi!

Tutte le vittorie in F1 in carriera di Michael Schumacher

Meribel, l’Alta Savoia. Mete conosciute ai forzati dello sci e della settimana bianca, almeno fino a un anno fa, quando l’area intorno a Grenoble – così come il suo ospedale – divennero famose come un circuito del mondiale. La storia della Leggenda, del Kaiser, più semplicemente di Michael, si è quasi interrotta lì. Dodici mesi dopo siamo a ricordare Schumacher, consolandoci con l’illusione che sia passato il peggio e che, a breve, torneremo a vederlo e ricordare quegli istanti drammatici come fosse il racconto di un mondiale andato male. Non sarà così, perché il tedesco lotta per riconquistare la vita, per come propriamente si possa intendere, riemergendo da uno stato che è, purtroppo per noi, vicino a quello di un vegetale. C’è la realtà e ci sono le speranze.

  • Spa 1992
  • Estoril 1993
  • Brasile 1994
  • Pacifico 1994
  • Imola 1994
  • Monaco 1994
Guarda le foto e leggi l'articolo

Ferrari F1, Arrivabene: “Schumacher mi disse che solo Vettel può eguagliarlo”

Sebastian Vettel, Fernando Alonso , Michael Schumacher

La versione di Maurizio Arrivabene della scuderia Ferrari e della stagione 2015 di Formula 1 non può non partire dal nome di Sebastian Vettel. Il nuovo direttore generale della scuderia lo sa bene e nella conferenza stampa di fine anno si dilunga nel commentare l’arrivo del pilota tedesco come punta di diamante di una nuova era:“Mi ricordo di una chiacchierata fatta qualche anno fa con Michael Schumacher. Vettel era in Formula 1 da poco e Michael mi disse che lui forse sarebbe stato l’unico in grado di ripetere quello che ha fatto lui. E posso confermare che la prima volta che Sebastian è venuto a Maranello era davvero entusiasta come un bambino in un negozio di giocattoli”.

Leggi l'articolo

Schumacher, Mick testa una monoposto: possibile il debutto nel 2016

Karting World Championship, Aunay les Bois, France 21 Sep 2014

Dura la vita se ti chiami Schumacher, sempre sotto i riflettori. Con Michael impegnato nella lunga, difficile e incerta fase riabilitativa a quasi un anno esatto dal tragico incidente sugli sci, è stato il giovanissimo Mick junior a tenere alto il nome di famiglia sui circuiti. A dire il vero, proprio per cercare di abbassare l’eco mediatica, nei kart ha corso proprio come Mick Junior e non con il cognome reale.
Quei kart che sono palestra ideale per formare un pilota in ottica Formula 1. Arriverà nella massima formula? Impossibile da prevedere. Intanto, però, si prepara un possibile approdo in Formula 4, dato per probabile non il prossimo anno, ma dal 2016.

Leggi l'articolo

F1 2014, finale punti doppi: come cambierebbe la storia

F1 Modificata

La Formula 1 2014 è arrivata al capolinea. La stagione, dominata in lungo e in largo dalle due Mercedes, si sta concludendo e aspetta l’ultimo atto per decretare il nuovo campione del mondo. Ad Abu Dhabi, il prossimo 23 Novembre, scopriremo chi succederà nell’albo d’oro del a Sebastian Vettel. Gli unici due piloti che possono contendersi il titolo saranno Lewis Hamilton e Nico Rosberg. 17 punti dividono i due e la regola dei punti doppi, introdotta in questa stagione, potrebbe togliere un titolo ad Hamilton che, se fosse stata la passata stagione, avrebbe quasi già praticamente vinto.La storia della Formula 1 ha visto in ben 27 volte un finale con almeno due piloti in lotta per la vittoria finale. La rimonta all’ultima gara è riuscita a ben 11 piloti tra cui Giuseppe “Nico” Farina che beffò Juan Manuel Fangio nel 1950, la sfida infinita tra Lauda e Hunt e tanti altri entusiasmanti duelli fino ai giorni nostri. Con la regola dei punti doppi all’ultimo GP, sei Mondiali avrebbero un esito diverso. Cliccate per scoprire quali.

Leggi l'articolo

F1, Vettel ricorda Schumacher ai Bambi Awards 2014

Vettel consegna il premio Bambi a Schumacher

E’ un Vettel in una veste inconsueta, quello che al Bambi Award 2014 - il più importante premio in Germania assegnato dai media – sale sul palco e tributa un ricordo a Michael Schumacher, proprio nel ventennale dalla conquista del primo titolo iridato, quello finito con il ritiro di Adelaide 1994, dopo il contatto con Damon Hill.
Un premio probabilmente tardivo, quello riconosciuto al sette volte campione del mondo, ritirato per l’occasione dalla portavoce Sabine Kehm. «Caro Michael, esattamente 20 anni fa oggi, vincevi il tuo primo titolo di Formula 1. Con quella vittoria non solo hai iniziato una carriera straordinaria, ma hai realmente fatto esplodere la Formula 1 in Germania». Inizia così il ricordo di Vettel.

  • Vettel e Sabine Kehm
  • Vettel e Sabine Kehm (2)
  • Vettel e Sabine Kehm (3)
  • Vettel e Sabine Kehm (4)
  • Vettel e Sabine Kehm (5)
  • Vettel e Sabine Kehm (6)
Guarda le foto e leggi l'articolo

F1 2015, Vettel in Ferrari: “Convinto dal progetto di Mattiacci, sogno di emulare Schumacher”

F1 News, Vettel in Ferrari:

Sebastian Vettel già rilascia interviste da pilota Ferrari. Lo fa a microfoni spenti. Per il momento non ci può ancora essere nulla di ufficiale. Tuttavia il suo pensiero è chiarissimo. Ha parlato con Marco Mattiacci ed è stato convinto dal progetto di Maranello per tornare a vincere. Ci vorrà qualche anno. Ma, evidentemente, le rassicurazioni sono state tali da invogliarlo a buttarsi in un’avventura che è stata, invece, distruttiva per le velleità di un altro fenomeno del volante come Fernando Alonso. Il fatto che lo spagnolo abbia mollato dopo 5 anni di duro e vano lavoro non significa che la storia si ripeterà anche con il tedesco. Vettel, inoltre, ha uno stimolo in più e garanzie, a suo dire, sufficienti: il suo sogno di emulare il suo idolo Schumacher e la tranquillità di aver già intascato 4 titoli in abbinamento alla possibilità di portarsi tecnici di fiducia con sé. In Ferrari i grandi acquisti sono già cominciati. E chissà che, alla fine, non ci scappi pure la firma di quell’Adrian Newey corteggiato sempre invano…

Leggi l'articolo

Michael Schumacher ultime notizie, Todt: “E’ importante che sia vivo”

Formula 1: Schumacher is World Champion for the Fifth Time

Le ultime notizie su Michael Schumacher sono state purtroppo interpretate male, portando a frasi che il presidente della Fia Jean Todt non ha in realtà mai detto.
Accade così, sul web. Troppo spesso. Rilanciata una frase – magari tradotta erroneamente, come in questo caso – tutti a riprenderla a cascata. Non ha mai detto che tornerà a una vita normale, Todt. Non che questo non possa avvenire, in futuro, ma non è stato detto.
Todt è andato più volte a visitare Schumacher, la settimana prima del Gp di Suzuka, nella sua casa in Svizzera, dove il 45enne ex pilota tedesco è tornato dopo il lungo ricovero all’ospedale di Grenoble prima e a un centro riabilitativo a Losanna, poi, in seguito all’incidente sugli sci dello scorso dicembre sulle nevi francesi.

Leggi l'articolo

Il figlio di Schumacher sfiora il titolo mondiale nei kart

Mick Junior, figlio di Schumacher

Buon sangue non mente verrebbe da dire. Avere il padre che è una leggenda vivente delle corse automobilistiche non ha spaventato il giovane Mick Junior, figlio di Michael Schumacher. Il ragazzo 14enne sta cercando di ripercorrere le orme del padre cimentandosi nelle corse automobilistiche. Nella classe KF junior di kart è andato vicinissimo alla conquista dell’iride ma si è dovuto accontentare del secondo posto finale. Seguire le orme del padre non sarà affatto semplice ma Mick Junior sembra aver ereditato la stessa “fame” di successi che era nota in papà Michael quando correva.

  • Il giovane Mick Junior
  • Mick Junior
  • Podio del Mondiale
  • Podio francese
Guarda le foto e leggi l'articolo

Michael Schumacher news: è tornato a casa, parola della manager

Tutte le vittorie in F1 in carriera di Michael Schumacher

Qualche giorno fa avevamo scritto che Michael Schumacher sarebbe tornato a casa dalla clinica di Losanna a Natale, invece ha anticipato i tempi. Ad annunciarlo è proprio la sua manager Sabine Kehm, la quale spiega che il Kaiser ha lasciato la clinica di Losanna, dove era arrivato dopo l’incidente di dicembre a Meribel e la lunga degenza all’ospedale di Grenoble. La Kehm spiega in una nota che il sette volte campione del mondo di Formula 1 ha compiuto “progressi” negli ultimi mesi, ma davanti ha ancora “una lunga e difficile strada da percorrere”. Schumacher vive a Gland, vicino a Ginevra.

  • Spa 1992
  • Estoril 1993
  • Brasile 1994
  • Pacifico 1994
  • Imola 1994
  • Monaco 1994
Guarda le foto e leggi l'articolo

GP Belgio F1 2000, Hakkinen-Schumacher: il sorpasso più bello di sempre?

cover of 140861585571853f5c5afaf497

Ho rivisto il video del sorpasso tra Mika Hakkinen e Michael Schumacher nel GP del Belgio nella gara di Spa-Francorchamps del 2000 ed ho pensato bene di approfittarne per cercare di chiarire un grande equivoco. Quello che da molti viene ritenuto come il sorpasso più bello della storia della F1, pur essendo un qualcosa di notevole, andrebbe rimesso all’interno del suo contesto.

Guarda il video e leggi l'articolo

F1 News, Schumacher: morto impiccato in cella il sospettato del furto delle cartelle cliniche del Kaiser

F1 News, Schumacher: morto impiccato in cella il sospettato del furto delle cartelle cliniche del Kaiser

Ha un epilogo tragico la vicenda del furto delle cartelle cliniche di Michael Schumcher avvenuta durante il suo trasferimento dall’ospedale di Grenoble nel quale è stato ricoverato subito dopo l’incidente con gli sci al centro di riabilitazione di Losanna in Svizzera. L’uomo sospettato del furto e, successivamente, di aver tentato di vendere ad alcuni giornali queste informazioni strettamente personali è stato trovato impiccato nella sua cella. Era stato recluso da poche ore. Gli inquirenti erano arrivati a lui dopo lunghe indagini.

Leggi l'articolo

Michael Schumacher, notizie: la Mercedes non rescinderà il contratto col tedesco

Michael Schumacher si ritira

Michael Schumacher è ancora a tutti gli effetti un uomo Mercedes. La notizia di oggi è che il colosso di Stoccarda ha deciso di onorare comunque il contratto che lega la casa della stessa a 3 punte ed il sette volte iridato corrispondendo comunque il lauto stipendio concordato ben prima che avvenisse il terribile incidente con gli sci che ha messo il Kaiser di fronte ad una sfida di ben altro tipo rispetto a quelle che era solito affrontare. Ritiratosi dall’attività agonistica a fine 2012, Schumacher è considerato ancora un micidiale uomo immagine. Tuttavia non è per questo che la Mercedes ha scelto di rispettare l’accordo anziché appellarsi alle clausole rescissorie. Lo ha fatto per dare maggiore stimolo alla sua attività riabilitativa e, perché no, raccontare al mondo intero che certi valori non hanno prezzo. Insomma… se non è una questione d’immagine questa!

  • Michael Schumacher ritiro
  • Michael Schumacher ritiro (3)
  • Michael Schumacher si ritira
  • Michael Schumacher si ritira (2)
  • Michael Schumacher si ritira (3)
Guarda le foto e leggi l'articolo

Michael Schumacher news: le lettere di Button, Hamilton e Corinna

Corinna Schumacher Michael

Ha parlato sempre pochissimo Corinna Schumacher, dopo l’incidente a suo marito Michael. Ora, alla vigilia del Gran Premio di Germania, nuovo atto del mondiale di F1 2014, esce allo scoperto, e lo fa con una lettera rivolta a tutti i tifosi del pilota tedesco. E’ una lettera tenera, fatta col cuore, scritta da una persona che negli ultimi mesi ha sofferto veramente tanto. Dopo il salto tutto il testo pubblicato sul giornale distribuito in circuito, a Hockenheim. Per seguire il LIVE della gara dall’Ungheria, BASTA CLICCARE QUI!

Leggi l'articolo

Michael Schumacher: video tributo [VIDEO]

cover of 1402928124706539efbfcac5b7

Chi è Michael Schumacher? Lo sappiamo. Ma, ora che non lotta più tra la vita e la morte per l’incidente con gli sci che gli ha causato lesioni al cervello e lo sta tenendo in coma farmacologico, a più di 20 anni dal suo debutto in Formula 1, sentiamo il bisogno di raccontare ad una giovanissima generazione di nostri lettori come mai si possa tranquillamente scomodare la parola “mito” per raccontare le gesta dell’ex pilota della Ferrari. La sua storia più bella, infatti, è quella dei primi anni. Quando i grandi numeri ed i record non c’entravano nulla.

Guarda il video e leggi l'articolo
Seguici