Lewis Hamilton

Ultime notizie su Lewis Hamilton, pilota di F1 inglese nato il 7 gennaio 1985, dal 2007 pilota McLaren, con cui diventa campione del mondo nel 2008. Foto, video e informazioni sui suoi esordi, risultati, piazzamenti, pole position, scuderie, podi.

F1 2014, Pirelli: critiche da Vettel e Hamilton alle gomme da bagnato

F1 2014, Pirelli: critiche da Vettel e Hamilton alle gomme da bagnato

L’incidente di Jules Bianchi ha scosso l’ambiente della Formula 1. Non poteva essere altrimenti. Come ha ammesso Grosjean:“Noi piloti ci stavamo dimenticando il concetto di rischio che fa parte del nostro mestiere”. Senza incolpare la Pirelli per l’accaduto allo sfortunato pilota della Marussia, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel hanno chiesto al fornitore unico di pneumatici di fare un lavoro più specifico sulle gomme da bagnato risolvendo una criticità molto forte di quelle attuali: le full wet sono troppo lente rispetto alle intermedie e viene naturale passare a quest’ultime in fretta nonostante non sempre ci sia la sufficiente aderenza. L’azienda milanese ha accettato le critiche e, dimostrando la disponibilità ad ascoltare le proposte dei piloti, ha anche già cambiato la discussa scelta di mescole per il prossimo Gran Premio del Brasile: da hard e medium a medium e soft.

Leggi l'articolo

Lewis Hamilton: quanto conosci il pilota inglese di F1? Il QUIZ

Lewis Hamilton Mercedes

Lewis Hamilton, alla guida della sua Mercedes, è in piena lotta per il titolo piloti di Formula 1 2014. Il campione inglese sta provando in tutti i modi ad aver la meglio del rivale di box, Nico Rosberg. Questa avvincente battaglia interna sta appassionando tutti gli amanti delle 4 ruote. In omaggio al pilota inglese abbiamo voluto dedicargli un divertente e appassionante gioco-quiz sulla carriera e le sue fasi salienti. Conoscete Hamilton come se fosse un Vostro parente oppure non sapete nulla dell’inglese? Cliccate sul pulsante “Inizia il Quiz” per immergervi in questo appassionante gioco. 10 domande con più risposte ciascuno. Una volta completato il quiz potrete scoprire il vostro livello di conoscenza sul forte pilota della Mercedes. Buon divertimento!

Inizia il quiz

GP Russia F1 2014 a Sochi, risultati gara: Hamilton senza avversari! [FOTO]

GP Russia F1 2014

E’ il pilota inglese più vincente nella storia, Lewis Hamilton dopo il successo nel Gran premio di Russia a Sochi. Ha dominato, padrone assoluto della gara, dopo che al via Rosberg si è “autoeliminato” andando a spiattellare le gomme alla prima frenata, nel tentativo di strappare la prima posizione all’inglese. E’ dovuto ripartire dal fondo Nico, concludendo comunque secondo grazie al ritmo della Mercedes e alle gomme Pirelli praticamente eterne nella loro durata. Gara non troppo avvincente, che premia anche Bottas, terzo, e le due McLaren.
Alonso deve accontentarsi della sesta piazza, giunta dopo un via eccellente, ma anche un pitstop lento, che ne tuttavia non ha stravolto il risultato finale. La Mercedes agguanta il primo titolo iridato quest’anno, il mondiale Costruttori, mentre Hamilton allunga su Rosberg nella classifica piloti: 291 punti per Lewis contro i 274 di Rosberg.

  • gp russia f1 2014 gara
  • podio gp russia f1 2014
  • Gp Russia F1 2014, qualifiche (76)
  • Gp Russia F1 2014, qualifiche (64)
  • Gp Russia F1 2014, qualifiche (65)
Guarda le foto e leggi l'articolo

GP Russia F1 2014: Bottas, che peccato! Rosberg: “Hamilton più veloce”

F1 Gp Russia, le qualifiche del sabato

Focalizzati sulla lotta Hamilton-Rosberg per la pole nelle qualifiche del Gran premio di Russia, l’ultimo giro di Valtteri Bottas è quasi passato “inosservato”. Il monitor dei tempi che si illuminava di fucsia nel primo settore, poi anche il secondo, sembrava essere con la pole nel mirino. L’errore, quello “fatale”, arriva nel T3, affrontato con le gomme al limite e due errori nelle ultime curve del tracciato di Sochi. Valtteri Bottas ha tenuto tutti sulle spine, regalando un’uscita sul rettilineo degna del miglior Vatanen o altri nobili connazionali maestri della guida di traverso.

Leggi l'articolo

GP Russia F1 2014, qualifiche: Hamilton in pole, Bottas spreca tutto [FOTO]

GP Russia F1 2014, qualifiche

Ha scritto il copione che tutti si aspettavano, Lewis Hamilton nelle qualifiche del Gran premio di Russia a Sochi. Va in pole position davanti a Nico Rosberg, con 2 decimi di vantaggio. Ha tremato, però, negli ultimi secondi, quando Valtteri Bottas ha provato l’assalto alla pole del pilota inglese. Due settori record lo davano in corsa per la prima posizione, ma un ultimo settore con troppi errori e due uscite di traverso lo relegano in terza posizione. Gran qualifica per Daniil Kvyat, quinto dietro a Button e davanti all’altra McLaren di Magnussen. Da dimenticare la qualifica Ferrari: Alonso è solo ottavo, davanti a Raikkonen, nono.

  • podio qualifiche gp russia f1 2014
  • Gp Russia F1 2014, qualifiche (1)
  • Gp Russia F1 2014, qualifiche (2)
  • Gp Russia F1 2014, qualifiche (3)
  • Gp Russia F1 2014, qualifiche (4)
Guarda le foto e leggi l'articolo

GP Russia F1 2014, prove libere 3: Hamilton irraggiungibile, Ferrari indietro [FOTO]

GP Russia F1 2014, prove libere 3

Prenota la pole position Lewis Hamilton dopo le prove libere 3 del Gran premio di Russia 2014. L’ultima sessione lo vede primeggiare con quasi 3 decimi di vantaggio sul compagno di team Rosberg, a sua volta tallonato da Bottas: saranno loro tre a puntare le prime due file alle 13:00 quando inizieranno le qualifiche. Positiva la prestazione di Kvyat, sesto davanti alle due Ferrari, mai davvero in luce.
A caratterizzare la sessione di libere anche una bandiera rossa esposta per lo stop in pista della McLaren di Magnussen, in un eccesso di prudenza figlio della tragedia di Suzuka.

  • prove libere 3 Sochi (44)
  • prove libere 3 Sochi (1)
  • prove libere 3 Sochi (2)
  • prove libere 3 Sochi (3)
  • prove libere 3 Sochi (4)
Guarda le foto e leggi l'articolo

GP Russia F1 2014, passo gara: Bottas e Hamilton i migliori

GP Russia F1, il venerdì pre gara

C’è un dato evidente dopo il venerdì di prove libere a Sochi: Lewis Hamilton ha la velocità per puntare alla pole nel Gran premio di Russia 2014. Velocità che, potenzialmente, ha anche Rosberg, nonché le due Williams, come di consueto a lavorare nell’ombra nella prima giornata.
Chi ha sorpreso positivamente è anche la McLaren, ma se guardiamo al passo gara, i run con tanta benzina hanno aggiunto ulteriori dati interessanti. Anzitutto, che in Mercedes devono ancora lavorare per creare il gap tradizionale e lo faranno, non ci sono dubbi; poi, c’è una Williams che, di fatto, è l’unica ad aver girato sugli stessi tempi del leader del mondiale.

Leggi l'articolo

GP Russia F1 2014, prove libere 2: Hamilton per la pole, sorprende la McLaren [FOTO]

GP Russia F1 2014, prove libere 2

Lewis Hamilton guarda tutti dall’alto dopo le prove libere 2 del Gran premio di Russia 2014. L’inglese ha scavato il solco dopo una sessione contraddistinta dall’equilibrio, con le McLaren particolarmente competitive e vicine alle Mercedes. Secondo posto per Magnussen, poi Alonso terzo. Il ferrarista ha lavorato a lungo in ottica gara, rifinendo l’assetto e riuscendo a fare il tempo solo nel finale. Le gomme sono molto stabili e assicurano una prestazione su più giri, indubbiamente saranno le morbide le predilette per la strategia di gara.
Problematica la sessione di Raikkonen, non contento dell’assetto e solo 11mo. Ben più gravi le difficoltà di Ricciardo, costretto a parcheggiare la Red Bull nelle ultime battute della sessione: motore rotto ma si tratta di un’unità vecchia e non incorrerà in penalizzazioni.

  • prove libere 1 Sochi (50)
  • prove libere 2 Sochi (12)
  • prove libere 2 Sochi (1)
  • prove libere 2 Sochi (2)
  • prove libere 2 Sochi (3)
Guarda le foto e leggi l'articolo

F1 2015, Mercedes, la verità: “Alonso va in McLaren, Hamilton resta!”

alonso mclaren hamilton mercedes f1 2015

E’ successo molto nello scorso fine settimana sul fronte del mercato piloti 2015 di Formula 1. Basti dire che l’annuncio dell’addio di Vettel alla Red Bull che ha di fatto sancito il suo arrivo in Ferrari, è stato l’immediata conseguenza di un incontro chiarificatore tra Mattiacci e Alonso che si è chiuso nel peggiore dei modi. Tra i due pare siano volate parole pesantissime con lo spagnolo che voleva mettere sul piatto la sua forza ed il team principal italiano che cercava di fargli capire che lui era, prima di tutto, un dipendente Ferrari e come tale doveva comportarsi. A quel punto, il due volte iridato ha buttato altra benzina sul fuoco dicendo aio giornalisti:”Con la mia storia, posso andare dove voglio. Posso scegliere io la squadra migliore”, facendo intendere che le porte della Mercedes non gli sarebbero precluse e non rendendo impossibile, di conseguenza, un inatteso ritorno in McLaren da parte di Hamilton. Tutte balle. O quasi. A Woking ci tornerà Alonso perché non ha alternative, sostengono quelli di Stoccarda mentre si coccolano ben bene la coppia Nico-Lewis…

Leggi l'articolo

GP Giappone F1 2014, Hamilton e Rosberg: “Mercedes perfetta” [FOTO]

Lewis Hamilton

Lewis Hamilton e Nico Rosberg, i due grandi rivali della lotto al titolo piloti 2014, sono di gran lunga i favoriti per la vittoria del Gran Premio del Giappone di F1 2014. Durante la giornata di prove libere, si sono divisi equamente le due sessioni con Rosberg più veloce in mattinata e Hamilton nel pomeriggio. La supremazia dei piloti, quantomeno con circuito asciutto, è impressionante. Rifilato quasi un secondo al resto del gruppo sul giro secco e ritmo di gara decisamente inferiore. Di seguito le impressioni dei due piloti delle frecce d’argento in vista delle qualifiche e della gara.

  • Lewis Hamilton (9)
  • Lewis Hamilton (27)
  • Lewis Hamilton
  • Lewis Hamilton (2)
  • Lewis Hamilton (3)
Guarda le foto e leggi l'articolo

F1 2014: Mercedes: il titolo tra Hamilton e Rosberg sarà deciso dall’affidabilità?

mercedes lotta hamilton rosberg f1 2014

Il bello di Toto Wolff, capo della scuderia Mercedes di Formula 1, è che non fa troppi giri di parole. Neppure quando deve ammettere i propri problemi. Prima ha spiattellato in mondovisione, a caldo, la rabbia nei confronti di Nico Rosberg per l’incidente con Lewis Hamilton nel Gran Premio del Belgio. Ora ammette placidamente che l’affidabilità è un vero punto dolente per la W05. Tanto da poter essere la sorte, sotto forma di problema tecnico imprevisto, anziché il merito, a decidere chi tra i due piloti si porterà a casa il titolo iridato in questa stagione 2014. Visto il livello altissimo dei due, il rischio è che non siano i duelli in pista a fare la differenza. Bensì le sfighe.

Leggi l'articolo

GP Singapore F1 2014, Hamilton: “Ho sognato questa vittoria, peccato per Rosberg”

hamilton gp singapore f1 2014

Ha fatto il Vettel di Marina Bay, Lewis Hamilton. Ha dominato il Gran premio di Singapore mettendo in mostra la vera velocità della Mercedes, quando è stato costretto a creare il margine necessario sul tedesco per fare il pit e andare sulle gomme morbide. Un piccolo brivido nell’attimo in cui la Red Bull gli è uscita davanti, ma con le gomme fresche e la velocità sul dritto, è durata un paio di giri l’utopia di Vettel di stare davanti.
«Ieri sera ho sognato questo risultato ma non sempre i sogni s’avverano. Devo ringraziare il team per il lavoro fatto, che mi ha permesso di arrivare qui sapendo di poter vincere», commenta Lewis sul podio. Poi, minimizza la tensione nel finale, dopo la safety car: «La pressione non era eccessiva all’ultimo pit… Non sapevo quale fosse la situazione, se fosse entrata la safety car ancora una volta cosa sarebbe successo».

Leggi l'articolo

GP Singapore F1 2014, risultati gara: trionfa Hamilton, azzardo Ferrari [FOTO]

GP Singapore F1 2014, gara

Lewis Hamilton ruggisce a Singapore e si aggiudica una gara corsa da padrone. Non c’è stato il duello con Nico Rosberg, fermato da problemi elettronici già prima del via. Per Nico non c’è stato nulla da fare, fino a ritirarsi dopo essere partito dai box. Nessuno ha potuto mettere in discussione la leadership dell’inglese, che va in testa al mondiale. Una safety car ha reso più complicata la strategia, quella che hanno provato a sfruttare in Ferrari, puntando ad andare fino al termine e sperando in un ulteriore contrattempo in pista che rallentasse la Mercedes. Alonso ha guidato in maniera magistrale ed è stato a lungo secondo dopo una super-partenza. Sarebbe arrivato a podio forse, ma si è cercato l’azzardo, com’è giusto che fosse, sperando di ottenere il bottino grosso. Gara finita con un giro d’anticipo, per il sopraggiungere del limite delle due ore. Massa chiude quinto, seguito da Vergne, Perez, Raikkonen, Hulkenberg e Magnussen.

  • podio gp singapore
  • GP Singapore 2014, Marina Bay (47)
  • GP Singapore 2014, Marina Bay (1)
  • GP Singapore 2014, Marina Bay (2)
Guarda le foto e leggi l'articolo

GP Singapore F1 2014, Hamilton: “Ferrari vicine”; Rosberg: “Un nulla 7 millesimi!”

F1 GP Singapore 2014 venerdì pre gara

All’inizio della Q3, era tutt’altro che scontata la doppietta in carrozza per le due Mercedes nelle qualifiche del Gran premio di Singapore. Rosberg aveva stampato un super tempo in Q2, ma per fare la differenza serviva ripetersi.
Rosberg e Hamilton, due giri in fotocopia, separati da appena 7 millesimi dopo 23 curve e 5 chilometri e passa di circuito. Ma soprattutto gli avversari provano a far sentire il fiato sul collo: Ricciardo a meno di 2 decimi, Alonso a poco più; i presupposti per una gran gara, spettacolare, ci sono tutti. «E’ stata una gran qualifica, mi serve una grappa!», ammette Toto Wolff dopo aver messo al sicuro la doppietta.

Leggi l'articolo

GP Singapore F1 2014, qualifiche: Hamilton in pole, bene Alonso [FOTO]

GP Singapore F1 2014, qualifiche

Apparentemente, sono le solite qualifiche, quelle del Gran premio di Singapore. Ma non è così, perché a Marina Bay Lewis Hamilton stampa un gran tempo e si prende la pole position per appena 7 millesimi, precedendo Rosberg. Mai finora, però, c’era stata un’incertezza su chi avrebbe ottenuto il miglior tempo. La Ferrari fa sognare nelle prime due eliminatorie, con Alonso e Raikkonen velocissimi e in grado di stare nelle posizioni nobili. Fernando perde la seconda fila per appena 5 millesimi, questo il distacco rimediato da Vettel e in assoluto è una Ferrari a 230 millesimi dalla Mercedes. La sfortuna perseguita Raikkonen, convincente in Q1 e Q2 ma costretto a parcheggiare la F14 T per un problema al motore: partirà comunque in settima posizione.

  • GP Singapore F1 2014, Marina Bay (11)
  • GP Singapore F1 2014, Marina Bay (1)
  • GP Singapore F1 2014, Marina Bay (2)
  • GP Singapore F1 2014, Marina Bay (3)
  • GP Singapore F1 2014, Marina Bay (4)
Guarda le foto e leggi l'articolo
Seguici