Lewis Hamilton

Ultime notizie su Lewis Hamilton, pilota di F1 inglese nato il 7 gennaio 1985, dal 2007 pilota McLaren, con cui diventa campione del mondo nel 2008. Foto, video e informazioni sui suoi esordi, risultati, piazzamenti, pole position, scuderie, podi.

GP Ungheria F1 2014, Bottas: “Una sorpresa il terzo posto”; Hamilton: “Non riesco a crederci”

qualifiche gp ungheria 2014, conferenza

Se la ride più di quanto non avrebbe fatto se accanto a lui ci fosse stato Lewis Hamilton. Nico Rosberg domani ha la carta buona per andare in vacanza con un distacco ampio più che mai sul compagno di team e diretto rivale per il titolo. La Mercedes va in fiamme in Q1, ma l’Hungaroring non è Hockenheim e la rimonta si prospetta ai limiti della fantascienza. Psicologicamente è l’ennesima mazzata sul morale dell’inglese: «Certo, tutto può succedere, ma non riesco a crederci. A questo punto devo solo concentrarmi su domani. Queste cose vengono mandate per metterci alla prova, il modo in cui ne uscirò sarà importante. Sono contento di non aver fatto nessun errore, ma ancora una volta in qualifica speravo in un week end più facile…», commenta l’inglese. Ha avuto una perdita di benzina, conseguente a un calo di pressione nel sistema di alimentazione, così Niki Lauda spiega l’ennesimo appiedamento in qualifica, poi aggiunge: «Anche io sarei arrabbiato al suo posto, aveva un’ottima chance di andare in pole». Per seguire il LIVE della gara dall’Ungheria, BASTA CLICCARE QUI!

Leggi l'articolo

GP Ungheria F1 2014, prove libere 3: Hamilton-Rosberg appaiati [FOTO]

GP Ungheria F1 2014, prove libere 3

Sono sempre le Mercedes a dettare il ritmo nel sabato del Gran premio d’Ungheria. Hamilton e Rosberg sono separati da appena 47 millesimi dopo le prove libere 3 e saranno loro a giocarsi la pole in qualifica. Alle loro spalle si conferma Sebastian Vettel, attardato di 4 decimi e in grado di puntare alla seconda fila. Dovrà guardarsi dal compagno di squadra Ricciardo e anche dalla Ferrari di Alonso, apparso in forma nonostante un giro non perfetto con le gomme morbide. Ha saputo rimontare dopo il venerdì opaco anche la Williams, almeno con Bottas, mentre Massa non è andato oltre l’11ma posizione. “Confortante” trovare Raikkonen sullo stesso tempo di Alonso, vedremo cosa saprà fare in qualifica. Per seguire il LIVE della gara dall’Ungheria, BASTA CLICCARE QUI!

  • prove libere 2 GP Ungheria F1 2014 - 53
  • prove libere 2 GP Ungheria F1 2014 - 01
  • prove libere 2 GP Ungheria F1 2014 - 02
  • prove libere 2 GP Ungheria F1 2014 - 03
  • prove libere 2 GP Ungheria F1 2014 - 04
Guarda le foto e leggi l'articolo

GP Ungheria F1 2014, prove libere 2: fulmine Hamilton [FOTO]

GP Ungheria F1 2014, prove libere 2

Resta davanti a Nico Rosberg in cima alla classifica dei tempi, Lewis Hamilton. Le prove libere 2 all’Hungaroring svelano un distacco però bugiardo tra i due, con il tedesco che ancora ha del margine da tirare fuori soprattutto dalle gomme morbide. Terzo tempo per Vettel, a quasi sette decimi da Hamilton, poi Alonso, Magnussen e Raikkonen nelle prime sei posizioni.
In vista della gara, i long run hanno detto che la Red Bull del campione del mondo è più vicina alle due Mercedes e può pensare di giocarsi il podio. Interessante anche il passo della Ferrari, con il punto interrogativo della quantità di benzina a bordo, vista l’abitudine al venerdì di girare con meno carburante degli avversari. Non è da sottovalutare nemmeno la McLaren di Magnussen, buon inseguitore per sperare in una conclusione a punti in posizioni alte. In ombra la Williams, come era prevedibile su un tracciato che non si addice alla FW3536. Altro enigma sul Gran premio d’Ungheria, il meteo: il rischio (marginale) di pioggia in gara potrebbe rimescolare le carte. Per seguire il LIVE della gara dall’Ungheria, BASTA CLICCARE QUI!

  • prove libere GP Ungheria F1 2014 - 15
  • prove libere GP Ungheria F1 2014 - 08
  • prove libere GP Ungheria F1 2014 - 01
  • prove libere GP Ungheria F1 2014 - 02
  • prove libere GP Ungheria F1 2014 - 03
Guarda le foto e leggi l'articolo

GP Ungheria F1 2014, prove libere 1: Hamilton precede Rosberg e Raikkonen [FOTO]

GP Ungheria F1 2014, prove libere 1

E’ di Lewis Hamilton in miglior tempo al termine delle prove libere 1 del Gran premio d’Ungheria. Il pilota inglese precede Nico Rosberg e Kimi Raikkonen, in un’ora e mezza di prove caratterizzata da temperature elevatissime e un tracciato molto sporco, che ha creato tanti problemi ai piloti. Lunghi, correzioni sul volante e assetto da rifinire sono state le scene più comuni stamane. In quarta posizione c’è Fernando Alonso, a precedere Vettel, Magnussen e tutti gli altri. Sessione poco indicativa, nonostante nel finale le Mercedes e Vettel abbiamo provato il comportamento della monoposto con più benzina e su stint lunghi. L’evoluzione del circuito, con più grip già da oggi pomeriggio, riscriverà gran parte dei valori in campo. Per seguire il LIVE della gara dall’Ungheria, BASTA CLICCARE QUI!

  • Hungaroring, prove libere 1 Gp Ungheria 2014 (9)
  • Hungaroring, prove libere 1 Gp Ungheria 2014 (6)
  • Hungaroring, prove libere 1 Gp Ungheria 2014 (3)
  • Hungaroring, prove libere 1 Gp Ungheria 2014 (2)
  • Hungaroring, prove libere 1 Gp Ungheria 2014 (4)
Guarda le foto e leggi l'articolo

Michael Schumacher news: le lettere di Button, Hamilton e Corinna

Corinna Schumacher Michael

Ha parlato sempre pochissimo Corinna Schumacher, dopo l’incidente a suo marito Michael. Ora, alla vigilia del Gran Premio di Germania, nuovo atto del mondiale di F1 2014, esce allo scoperto, e lo fa con una lettera rivolta a tutti i tifosi del pilota tedesco. E’ una lettera tenera, fatta col cuore, scritta da una persona che negli ultimi mesi ha sofferto veramente tanto. Dopo il salto tutto il testo pubblicato sul giornale distribuito in circuito, a Hockenheim. Per seguire il LIVE della gara dall’Ungheria, BASTA CLICCARE QUI!

Leggi l'articolo

GP Ungheria F1 2014, anteprima: Hamilton per la storia, poi tutti in vacanza

cover of 140601770201653ce20a6040bb

Sette giorni e si torna in pista, dalla Germania all’Ungheria, mantenendo come costante il gran caldo. Altri punti di contatto non ce ne saranno, se non il vincitore di domenica, facile da prevedere in una delle due Mercedes. Rosberg ha chiaramente detto di andare a Budapest non certo per fare la luna di miele, né per osservare le bellezze locali: vincere e ampliare il vantaggio su Hamilton è l’obiettivo dichiarato, per poi sì affrontare le vacanze da padrone del mondiale.
Dovrà vedersela con un Lewis determinato più che mai a cancellare l’ennesimo momento “no” di questa stagione, su un circuito che gli è amico e sul quale ha stampato per ben quattro volte il suo nome nell’albo d’oro: un altro successo e diverrebbe il più vincente nel Gran premio d’Ungheria, staccando Schumacher. Per seguire il LIVE della gara dall’Ungheria, BASTA CLICCARE QUI!

Guarda il video e leggi l'articolo

GP Germania F1 2014, Hamilton: “Basta problemi”; Alonso: “Fatto il massimo”

GP Germania F1 2014, la gara

Scontato trovarselo sul podio? Sì se ragioniamo sulla prestazione pura della Mercedes. Tuttavia, partire 20mo porta dei rischi dai quali devi necessariamente star lontano. Lewis Hamilton ha entusiasmato con i suoi sorpassi, azzardando, provandoci sempre e arrivando sotto la bandiera a scacchi con un’ala anteriore malconcia. Terzo posto, forse un pizzico meno di quel che si aspettava, tuttavia con un Bottas che guidava uno shuttle era problematico attaccare la Williams. Poteva finire peggio questo gran premio, dopo i problemi al sabato e la partenza nelle ultime file dello schieramento: limita i danni e Rosberg, pur allungando, resta ancora una preda da cacciare a vista. «Mi sono divertito tantissimo, ho fatto il meglio che potevo, era dura riuscire a superare tutti restando al sicuro. Ho avuto un contatto con Jenson, credevo mi lasciasse la porta aperta, ma forse ho sbagliato il giudizio. La Williams era troppo veloce sul rettilineo», spiega l’inglese sul podio.

Leggi l'articolo

GP Germania F1 2014: Williams seconda forza, Hamilton pensa alla gara

qualifiche gp germani

Non è la pole di Nico Rosberg a meritare il titolo di giornale dopo le qualifiche del Gran premio di Germania. Le Mercedes fanno notizia se non stanno là davanti, fanno notizia se vanno a sbattere, come purtroppo è capitato a Lewis Hamilton nel Q1, a causa di un guasto sul disco anteriore destro. Gara in salita per l’inglese, che si trova in 16ma posizione e dovrà rimontare tante posizioni, mentre Rosberg prevedibilmente prenderà il largo. «Sto bene, ho solo qualche botta, domani sarò a posto. E’ difficile quando capitano queste cose, la macchina è partita dietro e ho provato a stringere le cinture, prima dell’impatto. Credo che partirò dalla pitlane, non posso immaginare cosa accadrà, lavorerò per recuperare, ma per arrivare a quelli davanti ci vorrà», spiega Lewis.

Leggi l'articolo

GP Germania F1 2014, prove libere 2: svetta Hamilton, ritmo gara equilibrato [FOTO]

GP Germania F1 2014, prove libere 2

E’ il “solito” venerdì, quello di Hockenheim, che prepara al Gran premio di Germania. Solito perché il miglior tempo è sempre targato Mercedes, con Hamilton davanti a Rosberg di un niente, appena 24 millesimi; poi Ricciardo, che indovina un giro perfetto e si ferma a 1 decimo dall’inglese. In realtà, è stata una sessione di prove libere 2 utile per scoprire anche dell’altro, come un Raikkonen decisamente in palla, messo meglio rispetto a un Fernando Alonso che non va oltre il nono tempo. Soprattutto, però, c’è una battaglia sul passo gara interessante, che coinvolge le Mercedes – meno astronavi del solito – Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen e Daniel Ricciardo. La Ferrari è a proprio agio con le gomme morbide sulla macchina di Raikkonen, non altrettanto si può dire di Alonso; da tenere d’occhio anche la regolarità della Williams, così come una Red Bull in grado di insidiare Rosberg e Hamilton, se la gara riproporrà le temperature torride viste oggi (56° C sull’asfalto).

  • Hockenheim prove libere 2 GP Germania F1 2014 - 01
  • Rosberg
  • Raikkonen
  • Red Bull
  • Ricciardo
Guarda le foto e leggi l'articolo

GP Germania F1 2014: Hamilton punzecchia, Rosberg resta di ghiaccio!

Gp GErmania F1 2014, hamilton e rosberg

Alla vigilia del Gran Premio di Germania 2014 di Formula 1 Nico Rosberg rinnova il contratto con la Mercedes per altri tre anni mentre occupa ancora la vetta della classifica mondiale e si presenta davanti alle tribune di Hockenheim esattamente nel primo weekend che segue la vittoria tedesca nei mondiali di calcio. Visto anche lo sfortunato ritiro nel precedente GP di Silverstone, gli ingredienti ci sono tutti per vederlo – in super forma smagliante – battagliare alla grande con il rinato Lewis Hamilton. Proprio l’inglese si è divertito a punzecchiare l’amico rivale facendo presente quanto sia, in verità, poco tedesco se si pensa che è nato e cresciuto a Montecarlo ed ha il padre scandinavo. In tutta risposta, Rosberg si è fatto disegnare un casco speciale per celebrare la quarta stella vinta dalla Germania di calcio. Per seguire il LIVE delle seconde prove libere, BASTA CLICCARE QUI!

Leggi l'articolo

GP Silverstone F1 2014, Hamilton: “Mai mollare! Ma dov’è il trofeo d’oro?”

F1, GP d'Inghilterra 2014: qualifiche del sabato

Doveva vincere, e ha vinto. Dicevamo nella settimana di avvicinamento al Gran premio d’Inghilterra a Silverstone quanto Lewis Hamilton dovesse battere un colpo deciso, vincere per invertire il trend positivo di Nico Rosberg, vincere per ridurre il distacco in classifica. Il week end era iniziato male: il guasto nelle libere, niente simulazione gara, poi è proseguito peggio, con le qualifiche caratterizzate da un suo errore di valutazione. In gara, l’inglese all’inizio sembrava soffrire la velocità del tedesco, poi ha iniziato ad avvicinarsi, fino al momento clou: la rottura del cambio sulla Mercedes numero 6. Da lì in avanti, controllare la corsa, arrivare e nient’altro per Lewis. Riduce ad appena 4 punti il ritardo nel mondiale, tanto da far dire a Lauda: «Hamilton è stato incredibile, vincere qui è speciale. Per Nico è un peccato, adesso nella guerra tra i due ci sono solo 4 punti, il futuro sarà più duro e interessante. Li lascio guidare come sempre, sarà un po’ difficile scegliere il pilota del cuore, è uguale: chi è più bravo e vince».

Leggi l'articolo

GP Silverstone F1 2014: vince Hamilton, rimonta di Alonso [FOTO]

GP Silverstone F1 2014, gara

Il Leone d’Inghilterra, a Silverstone, oggi è lui: Lewis Hamilton si aggiudica il Gran premio di Gran Bretagna nonostante qualifiche a dir poco sbagliate. Va forte nel giorno in cui Nico Rosberg deve piegarsi alle bizze del cambio, che lo ha costretto al ritiro proprio quando Hamilton era in forte rimonta e iniziava a farsi vedere negli specchietti.
E’ anche la giornata di Valtteri Bottas, strepitoso a chiudere secondo, con una rimonta bellissima dalle posizioni meno nobili della griglia. La stessa rimonta riuscita in parte ad Alonso. E’ solo sesto Fernando ma ha dato spettacolo nella battaglia d’altri tempi inscenata con Vettel. Sorpasso all’esterno per il ferrarista alla Copse, il tedesco che non molla e si rifà sotto, arrivando a giocarsi il quinto posto ruota a ruota. Epici.
Non vanno a podio, perché quello se lo prende di nuovo Ricciardo, bravo a gestire le gomme e resistere su Button. C’è un altro fatto che disegna questo bel Gran premio d’Inghilterra: l’incidente di Kimi Raikkonen poche curve dopo il via.

  • podio gp inghilterra silverstone
  • gp silverstone f1 2014
  • gp silverstone f1 2014 (2)
  • gp silverstone f1 2014 (3)
Guarda le foto e leggi l'articolo

GP Silverstone F1 2014: Hamilton, che errore! Ferrari imbarazzante

F1, GP d'Inghilterra 2014: qualifiche del sabato

Era convinto di avercela già in mano. Via radio a dire: ok, si scivola troppo. Lewis Hamilton la pole position nel gran premio d’Inghilterra era certo di essersela assicurata. Ma non aveva fatto i conti con il metodico Nico, quello che va a tutta per il giro intero, trova il settore conclusivo asciutto – dove il miglioramento su Stowe, Club e Vale conta tanto – e si prende la prima posizione. Non sarà facile per l’inglese domani in gara, soprattutto senza conoscere il comportamento delle gomme e della monoposto con il pieno di benzina. Doveva fare la pole oggi e adeguarsi domani, adesso sarà costretto a rimontare dalla sesta posizione. Niki Lauda, così come in Austria, torna a dare giudizi: «Era molto difficile, la pioggia è arrivata e tutti pensavano fosse finita. L’ultimo giro, un altro attacco: Nico perfetto, Lewis sbagliato. Domani la corsa: la pole position è importante, vedremo».

Leggi l'articolo

GP Silverstone F1 2014, Hamilton: niente simulazione gara, è un problema

F1, GP d'Inghilterra 2014: il venerdì a Silverstone

Capitano tutte a lui? Ragionamento pericoloso da intraprendere, e forse Lewis Hamilton sta cadendo nella tentazione di credere che i cedimenti sulla Mercedes W05 capitino un po’ troppo spesso sulla numero 44 rispetto alla 6. Fatto sta che dopo il venerdì di prove libere a Silverstone, Lewis ha il miglior tempo sul giro secco, ma si ritrova senza long run, quello invece completato con successo da Rosberg. Non solo l’ha portato a termine, l’ha fatto con tempi impensabili per tutti gli altri. Meglio non nutrire dubbi su chi occuperà i primi due gradini del podio domenica, sempre che… sempre che l’affidabilità non si metta nuovamente sulla strada di Nico o Lewis. Quando gli chiedono se sia preoccupato di come è andato il pomeriggio, l’inglese mantiene la calma.

Leggi l'articolo

GP Silverstone F1 2014, prove libere 2: luci e ombre per Hamilton, Rosberg c’è [FOTO]

GP Silverstone F1 2014, prove libere 2

Rosberg al mattino, Hamilton al pomeriggio. Va in archivio così il venerdì di prove libere a Silverstone. Nella seconda sessione è l’inglese a prendersi il miglior tempo, precedendo di oltre 2 decimi il leader del mondiale; ma è tutt’altro che una sessione positiva per Lewis, visto il problema tecnico che l’ha costretto a fermare la macchina in pista proprio quando doveva iniziare il long run. E’ andata giù la pressione dell’olio, facendo suonare un campanello d’allarme nel box Mercedes. A parte l’inconveniente, Rosberg ha dimostrato come la W05 sia ancora una spanna sopra tutti gli altri. Nessuno è riuscito a eguagliare il ritmo gara del tedesco, con Alonso e Vettel a contendersi potenzialmente un terzo posto sul podio. Meglio la Red Bull, con la Ferrari apparsa più veloce sul giro secco, come dimostra il crono di Alonso, davanti a Ricciardo di quasi 3 decimi.

  • GP Silverstone F1 2014, prove libere - 06
  • GP Silverstone F1 2014, prove libere - 11
  • GP Silverstone F1 2014, prove libere - 01
  • GP Silverstone F1 2014, prove libere - 02
  • GP Silverstone F1 2014, prove libere - 03
Guarda le foto e leggi l'articolo
Seguici