Piloti: i campioni nella storia della MotoGP

Piloti: i campioni nella storia della MotoGP
  • Commenti (13)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Piloti Migliori MotoGP

Ap/LaPresse

In questa sede passeremo in rassegna i migliori Piloti che hanno fatto, con le loro imprese sportive, la storia della MotoGP. Approfondiremo la conoscenza di centauri leggendari, come per esempio, Giacomo Agostini oppure personaggi più attuali come Mick Doohan e il campione uscente del Motomondiale, Valentino Rossi, che di recente ha vinto il GP della Malesia davanti ad Andrea Dovizioso.

  • Giacomo Agostini

    Agostini

    Ap/LaPresse

    Anche noto con i nomignolo di Ago, detentore di 15 titoli mondiali e per questo considerato il più grande campione del motociclismo sportivo di tutti i tempi. E’ il pilota che ha conquistato il maggior numero di titoli iridati, vincendo 123 Gran Premi e riuscendo a guadagnare il podio in 163 delle 190 gare, valide per il titolo mondiale, alle quali ha partecipato. Nella classe 500 ha ottenuto 8 titoli mondiali con 68 vittorie nei GP e nella “350″ 7 mondiali e 54 vittorie nei GP. In “750″ ha vinto un solo GP.

  • Kenneth Leroy Roberts

    kenny roberts

    Meglio conosciuto con i diminutivi Ken e Kenny. Si laureò campione del mondo della 500cc nel 1978, nel 1979 e nel 1980, ottenendo in totale il primo posto in otto corse. Nel 1983 conquistò ben 6 vittorie, ma l’americano Freddie Spencer lo sopravanzò nella classifica finale di soli due punti (144 a 142). La delusione fu talmente grande che Roberts decise di ritirarsi dal motociclismo.

  • Freddie Spencer

    freddie spencer

    E’ un ex motociclista statunitense campione iridato per tre volte e ultimo centauro in ordine cronologico a vincere nello stesso anno il titolo mondiale in due differenti categorie. Definito dalla stampa col soprannome di “Fast Freddie”. Dovette ritirarsi prematuramente dall’attività agonistica a causa di una serie di infortuni mai curati a dovere.

  • Wayne Rainey

    Wayne Rainey

    E’ un ex motociclista statunitense, tre volte campione del mondo. Nel 1983 vinse il titolo nel campionato Superbike americano, mentre nel 1984 fece il suo esordio nel Motomondiale, chiamato da Kenny Roberts a far parte del suo team Yamaha nella classe 250, con cui ottenne un terzo posto nel Gran Premio d’Europa e poco altro.

  • Kevin Schwantz

    Kevin Schwantz

    È ancora oggi molto amato dagli appassionati per il suo stile funambolico, che ha lasciato un segno indelebile nella storia del motociclismo. Vincitore di un Mondiale nel 1993.

  • Michael “Mick” Doohan

    Mick Doohan

    Motociclista australiano, campione del mondo della 500cc per cinque volte consecutive dal 1994 al 1998. Nel 1997 ha ottenuto il record, ancora imbattuto, di 12 vittorie in una sola stagione nella classe regina. Nel 1999 ha subito un nuovo sfortunato incidente che, a causa della nuova rottura della gamba, ne ha causato il forzato ritiro.

  • Stanley Michael Bailey Hailwood (1940–1981)

    mike hailwood

    E’ stato un motociclista e pilota automobilistico britannico, soprannominato “Mike the Bike”. Tra i più grandi campioni del motociclismo sportivo di tutti i tempi. Morì, pochi giorni prima di compiere il quarantunesimo anno di età, in un incidente stradale che coinvolse la sua autovettura ed un camion che aveva effettuato una inversione ad U. Nel sinistro perse la vita anche sua figlia Michelle che viaggiava con lui, mentre suo figlio David, pure a bordo, sopravvisse alle ferite. Al suo attivo 76 vittorie in motomondiale che lo collocano ai primissimi posti nella classifica dei piloti più vittoriosi. Vinse 9 titoli mondiali: 4 nella classe 500cc, 2 nella 350cc e 3 nella 250cc.

  • Eddie Lawson

    Eddie Lawson

    E’ un motociclista statunitense, ritiratosi dalle competizioni e quattro volte iridato nella massima categoria del motomondiale.

  • Valentino Rossi

    Piloti Rossi

    Ap/LaPresse

    Annoverato tra i piloti più titolati del motomondiale, in virtù dei nove mondiali conquistati, di cui il primo a 17 anni. E’ è l’unico pilota nella storia della MotoGP ad aver vinto il campionato in 4 classi differenti: 125 (1), 250 (1), 500 (1) e MotoGP (6). Recentemente ha firmato un contratto che lo legherà alla Ducati Desmosedici, per i prossimi due anni. Il 2010 è stato l’anno meno produttivo per il Dottore, in termini di vittorie. Questo a causa dell’infortunio a tibia e perone de Mugello e il dolore persistente alla spalla infortunata in Estate. In questi giorni, Rossi, sosterrà un chek-up per decidere l’operazione dell’arto superiore.

  • Barry Sheene

    Sheene

    E’ stato un pilota britannico, due volte campione del mondo della classe 500 nel 1976 e nel 1977.

  • 1025

    Fonte | motogp.com

    Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

    Ven 22/10/2010 da

    Commenta

    Ricorda i miei dati

    I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

    Pubblica commento
    Claus 22 ottobre 2010 11:33

    “il campione uscente del Motomondiale, Valentino Rossi, che di recente ha vinto il GP della Malesia davanti ad Andrea Dovizioso”.
    Strano, mi ricordavo che di recente il campione del mondo USCENTE le abbia buscate sia da Stoner che dal compagno di squadra

    Rispondi Segnala abuso
    Schwantzico 22 ottobre 2010 22:49

    bravo claus trofobico!!

    Segnala abuso
    GIGGI PLAYMOBIL 22 ottobre 2010 12:55

    bhè, “di recente” non vuol dire “all’ultimo GP”…

    un articolo così meritava un approfondimento maggiore sui piloti… mettere 4 righe sì e no è un vero epccato..

    Rispondi Segnala abuso
    Rob 22 ottobre 2010 21:10

    lascia perdere Gigi, sprechi il fiato con uno così

    Segnala abuso
    Gianluka 22 ottobre 2010 13:42

    Peccato un articolo cosi meritava maggior risalto .
    Ci sono alcuni piloti che hanno dato moltissimo al motociclismo moderno inventando tecniche di guida che utilizzano gli stessi piloti di oggi, Come Saarinen che non viene neppure citato oppure Roberts o Spencer questi ultimi poi ebbero una concorrenza spietata con avversari fortissimi, per questo motivo furono chiamati marziani.

    Rispondi Segnala abuso
    Jeremy 22 ottobre 2010 14:01

    Ma cosa ti aspetti da un ignorante come Rosario Cirigliano? E’ già molto che si è preso la briga di guardare oltre il suo orticello(Orticello=valentino)

    Segnala abuso
    Gianluca loves Ferrari
    Gianluca 22 ottobre 2010 14:51

    Non sapevo che Mike Hailwood fosse morto in un incidente in cui era coinvolto un camion che stava facendo un’inversione a U.
    Neanche a farlo apposta, nel 2008 un altro ex protagonista della 500-MotoGP (anche se vincitore di soli 3 GP in carriera) è deceduto in un incidente analogo (anche se era da solo): il giapponese Norifumi “Norick” Abe, da cui Valentino Rossi nei primi anni di carriera aveva preso il soprannome di “Rossifumi”.
    Riguardo lo stesso Rossi, è parzialmente vero che questa per lui è stata la stagione meno produttiva: anche nel 2000, anno del suo debutto in 500 vinse solo 2 gare (a Donington e Jacarepaguà).

    Rispondi Segnala abuso
    Valentino il brocco 22 ottobre 2010 15:27

    Certo che Rossi anche il giacca e cravatta….sembra sempre appena uscito dalla gabbia delle scimmie,eheheheheheh

    Rispondi Segnala abuso
    Schwantzico 22 ottobre 2010 22:59

    ma come sei id io ta

    Segnala abuso
    23 ottobre 2010 14:00

    UHH UHH

    Segnala abuso
    Valentino il brocco 22 ottobre 2010 15:42

    Vedrete che nonostante tutto sto casino,il ritiro dalla sbk,ecc ecc ecc…..nel 2011 sarà tutto un coacervo di scuse,il povero Rossi buscherà anche più schiaffoni che nel 2010,ahahahahahahahah!!!!!!!

    Rispondi Segnala abuso
    Schwantzico 22 ottobre 2010 23:00

    ma nasconditi

    Segnala abuso
    Alfabeto 22 ottobre 2010 15:43

    vai grande Vale!

    Rispondi Segnala abuso
    Seguici