Ferrari F1 2012: l’ottimismo ritorna

Ferrari F1 2012: l’ottimismo ritorna
  • Commenti (22)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Felipe Massa, test ferrari f2012

Alla Ferrari è bastato riuscire a superare i cento giri di pista nella quarta giornata di test 2012 sul circuito di Barcellona per ritrovare l’ottimismo? Le cose sono due: o gli uomini del Cavallino sono veramente messi male e si accontentano di poco. Oppure sono molto sicuri delle potenzialità della F2012. Un elemento è certo: al termine dei suoi 470 chilometri, Felipe Massa ha incontrato in giornalisti sfoggiando un sorriso non di circostanza, una soddisfazione che nelle altre sette precedenti giornate di prove non si era mai vista.

Felipe Massa: contento della Ferrari F2012

“Sì, sono contento: non solo perché abbiamo fatto finalmente tanti chilometri senza problemi ma soprattutto perché siamo riusciti a migliorare la macchina in maniera significativa”, così ha esordito Felipe Massa nel press meeting che ha chiuso la seconda settimana di test invernali della stagione 2012 di Formula 1. Le modifiche fatte sulla macchina a metà giornata hanno dato una svolta per certi versi persino inattesa:“Rispetto alla mattina, la situazione è cambiata soprattutto dal punto di vista della consistenza dei tempi. La cosa importante è che, dopo aver valutato tante soluzioni, mi riferisco sia agli scarichi che all’anteriore, stiamo prendendo una direzione su cui lavorare per cercare il miglior assetto”.

Massa: iniziano ora i test veri per la Ferrari

Il brasiliano intravede una luce in fondo al tunnel. Ma il percorso che separa la Ferrari da Melbourne è ancora lungo:“Resta tanto da fare, ad esempio nell’uscita dalle curve, ma sono soddisfatto e dal prossimo test di Barcellona potremo cominciare i test veri e propri.” Secondo Massa, quanto dice il cronometro non corrisponde alla vera forza della F2012. Semplicemente, fino ad ora non c’è stato motivo per andare a cercare la prestazione assoluta:“Oggi potevamo fare sicuramente un tempo migliore ma non era quello il nostro obiettivo. Avevamo tante cose da provare in questi giorni e la nostra priorità era proprio chiarirci le idee su quali fossero quelle su cui vale la pena puntare adesso e poi metterci al lavoro per le prime gare. Ci siamo riusciti e ora possiamo concentrarci su quelle avendo un ampio margine di miglioramento, sia come regolazioni dell’assetto che come utilizzo delle gomme”. Il pilota di San Paolo si è detto particolarmente contento delle risposte avute dalla macchina durante i long run e dalla capacità di portare in fretta le gomme alla giusta temperatura.

486

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Sab 25/02/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
GLP
GLP 25 febbraio 2012 10:06

Continua lo stato confusionale.

Rispondi Segnala abuso
MarcoS. 25 febbraio 2012 18:33

A me non sembra…
anzi! Forse è stato trovato il bandolo della matassa!

Segnala abuso
Inception
Inception 25 febbraio 2012 10:13

Aspettiamo Melbourne.

Rispondi Segnala abuso
Vator
Vator 25 febbraio 2012 10:27

non ci capisco più nulla. due giorni fa non ci siamo, oggi ci siamo, domani chissà… maledetti test, siete uno stillicidio!!!! >.<

Rispondi Segnala abuso
Andrea ISS
Andrea ISS 25 febbraio 2012 10:35

Basta, questi test servono solo a confondere le idee alle altre squadre, ai tifosi, e forse anche a qualcuno della scuderia, ho deciso che prenderò con le molle qualsiasi dichiarazioni, lasciando ogni giudizio alle ore 7:00 del del 17 Marzo

Rispondi Segnala abuso
massj
Massj 25 febbraio 2012 10:41

Sembra che la Ferrari abbia trovato il bandolo della matassa per gli scarichi, infatti rispetto alla soluzione iniziale che sparava il flusso caldo verso l’esterno, praticamente sulla pinza dei freni posteriori appositamente carenata (soluzione che non funzionava), hanno progressivamente spostato li scarichi verso il centro vettura, prima sui lati estremi del profilo inferiore dell’ala posteriore, adesso ancora più centrali, prendendo il profilo inferiore in pieno. Infatti i due tuboni laterali della carrozzeria dovrebbero sparire… e potrebbe essere che spostino gli scarichi ancora di più verso il centro, per cui la zona coca cola riprendere una forma più classica rispetto a quella attuale.

Quest’ultima soluzione da molto più carico al posteriore, ed è stata provata solo da Massa, ecco il motivo dell’incertezza di Alonso nei primi due giorni e il sollievo di Massa negli ultimi due giorni, soprattutto per il fatto che nei long run con gomme extra hard (silver) la ferrari ha fatto segnare tempi simili a quelli della red bull di mark webber con le stesse gomme… anche se ci sarebbe da verificare i carichi di benzina visto che la red bull ha fatto una simulazione di gara e invece la ferrari no.

Ora bisogna vedere cosa ne dirà Alonso la prossima settimana di questa modifica.

Rispondi Segnala abuso
alexander brandner
Alexander brandner 25 febbraio 2012 12:36
zanta61
Zanta61 25 febbraio 2012 12:38

Complimenti, ottima spiegazione tecnica.Dove hai preso notizie così dettagliate ?

Segnala abuso
Silvestro 25 febbraio 2012 10:59

Niente panico ! NIENTE PANICO !

Rispondi Segnala abuso
dasauto
Dasauto 25 febbraio 2012 12:38

Non sono un tecnico, ne un pilota, ma se queste cose scritte qua sopra hanno anche solo un 50% di verità, forse i nostri ragazzi hanno capito almeno la direzione da prendere per trovare quello che in fondo in fondo tutti stanno cercando, anche se non lo diranno mai, la prestazione.
Ripeto non sto qui a dire che adesso abbiamo risolto i nostri problemi (sarei scemo) ma credo (spero) che almeno da ora in poi non ci sia più bisogno di muoversi in cento direzioni diverse per trovare velocità. La strada è una, se la troviamo e la sviluppiamo correttamente allora potremo avere voce in capitolo.

Rispondi Segnala abuso
Raffaele 25 febbraio 2012 13:58

Pensavo che fossero ottimisti perché avevano superato i…. 100 km/h !!!!!!!!!!!!!!

Rispondi Segnala abuso
Enzo 25 febbraio 2012 22:10

Si con la prima..

Segnala abuso
PaTtino_Fryabile 25 febbraio 2012 15:09

Alla fine dei test, in Ferrari hanno capito che per affrontare una curva bisogna prima rallentare e poi iniziare a girare il volante nel senso della curva stessa.Questa scoperta ha permesso di fare molti passi in avanti nella guidabilità della macchina, che ora riesce anche a restare in pista.

Rispondi Segnala abuso
Enzo 25 febbraio 2012 22:11

Fanne tesoro..

Segnala abuso
Marco 25 febbraio 2012 15:17

se 2 giorni fa faceva pena e oggi va bene ora di melbourne vola!! a parte gli scherzi… va bene l’ottimismo ma non montiamoci la testa. ricordiamoci che la nuova mercedes il suo primo giorno ha fatto 139 giri invece la ferrari ne ha fatti solo 39 in 8 ore!

Rispondi Segnala abuso
Rory byrne 25 febbraio 2012 19:16

Infatti il team Ferrari sarà bastonato a sangue dopo che a fine gara in Australia si ritroveranno dietro a Red Bull, McLaren,Mercedes e Lotus. Sarà la fine del reparto corse italiota.

Segnala abuso
Gianluca loves Ferrari
Gianluca 26 febbraio 2012 08:08

Nelle libere 1 di Melbourne inizieremo a capire qualcosa sui valori in campo: in questi test i big lasciano spazio agli outsiders.

Rispondi Segnala abuso
Scannachiappolo 26 febbraio 2012 10:42

Sempre le stesse cose si leggono sulla Ferrari. L’unica cosa che si dice è finalmente risolto il problema di mandare in temperatura le gomme. Certo, ve le hanno fatte più morbide apposta per voi! I problemi della rossa li risolvono FIA e Pirelli non certo i tecnici di Maranello.

Rispondi Segnala abuso
One 27 febbraio 2012 13:17

stavolta non dico niente. . .non c’è niente da aggiungere. . .

Segnala abuso
Pagliacciredbull 28 febbraio 2012 11:18

nando forse ti risponderanno i redbulli,loro si che sono degli esperti guahahahahaaaaa

Segnala abuso
Pellis 27 febbraio 2012 12:46

Peccato che sul forum non si può fare a botte.

Rispondi Segnala abuso
Papinoch 29 febbraio 2012 13:22

Non riesco ancora a capire a che punto siamo…Melbourn è alle porte e non possiamo anche quest’anno soffrire come in precedenza…abbiamo bisogno di notizie certe…

Rispondi Segnala abuso
Seguici