Corse moto: le imprese più pazze delle storia della MotoGP

Corse moto: le imprese più pazze delle storia della MotoGP
  • Commenti (9)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Capirossi barcellona

In questo nuovo articolo di approfondimento della storia della MotoGP, ci dedicheremo insieme al racconto delle imprese più folli dei piloti del Mondiale. Per quanto si possa immaginare, il mondo delle due ruote è già pieno di teste calde e così abbiamo pensato di riportare alla mente dei lettori, le tre gare più emozionanti della recente storia della Top Class. Ricorderemo insieme la vittoria di Valentino Rossi a Laguna Seca e il duello contro lo spagnolo Jorge Lorenzo, nel 2009 in Spagna e la prima vittoria della Ducati con Loris Capirossi.

Capirossi e Ducati: la prima vittoria

motogp corse pazze

Che la casa motociclistica italiana con sede a Borgo Panigale non è approdata in MotoGP per fare la comparsa lo si capisce subito dalle prime apparizioni della Rossa. Nella prova del Mondiale 2003 tra le curve della pista di Barcellona, Loris Capirossi lancia la Desmo16 verso il record di velocità: 325 km/h. Questo è solo il preludio di ciò che succederà in gara con il buon Capirex che conduce alla prima vittoria in assoluto davanti a Valentino Rossi e Sete Gibernau.

Rossi e Stoner: resa dei conti al Cavatappi

rossi laguana seca stoner

Per il campione di Tavullia, il 2008 è un anno difficile dopo il dominio del binomio Stoner-Desmo nell’anno precedente che ha portato nel team della Rossa il primo titolo iridato. La tendenza sembra ripetersi l’anno dopo e l’unico pilota in grado di fermare l’egemonia dell’australiano nella Top Class, sembra essere proprio Rossi. L’appuntamento decisivo è sul Cavatappi del circuito di Laguna Seca, decisamente sfavorevole alle caratteristiche della Yamaha del Dottore. Ma con una gara ai limiti del cannibalismo, Valentino si impone su Stoner grazie al decisivo e folle sorpasso, proprio sul punto più critico del tracciato, che porterà Casey all’errore nei giri successivi.

Rossi e Lorenzo: il sorpasso di Montmelò

Lorenzo rossi spagna

Tra i momenti più emozionanti di questo sport c’è sicuramente il duello mondiale che ha visto come protagonisti i due piloti della M1: Lorenzo e Rossi. battaglia che avrà uno dei suoi momenti decisivi nella gara spagnola sul circuito di Montmelò dove il numero 46 avrà la meglio su Lorenzo grazie ad un sorpasso in un punto impensabile e a pochi metri dal traguardo. La gara catalana del Motomondiale sarà un vero e proprio spartiacque della stagione e resterà come uno dei momenti simbolo della MotoGP.

Per approfondire la conoscenza della storia della MotoGP, risulterà interessanta la lettura dei seguenti ariticoli:

Cadute video MotoGP: i video più spettacolari
Ducati: i 10 modelli più belli della storia
Ducati: i video delle gare più emozionanti

623

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lun 30/05/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Cesare 30 maggio 2011 11:44

Fra le imprese più pazze,non avrei trascurato le 23 vittorie di Stoner con la Ducati.Con quella moto,è veramente una impresa irripetibile.

Rispondi Segnala abuso
WR+46 30 maggio 2011 20:52

se 23 vittorie sono un impresa ma contenti voi contenti tutti

Segnala abuso
Jung 30 maggio 2011 14:14

eh guarda specie con quella che ha ereditato nel 2007..mi chiedo proprio come ci riusciva…mi chiedo ancora come mai un altro “scarso” dicono..quell’anno lo riprendeva nel misto ma Casey poi lo teneva a bada nei rettilinei grazie al suo TALENTO e non grazie alla moto perchè con quella moto li(come dici te) ciò non era PROPRIO possibile…mamma mia ma come faceva il povero Casey..povero lui..

Rispondi Segnala abuso
Nofx 30 maggio 2011 14:18

ragazzi stò pensando a qualche impresa di stoner..ma non mi viene in mente niente..senz’offesa ma non ci riesco davvero..

Rispondi Segnala abuso
Gianluca loves Ferrari
Gianluca 30 maggio 2011 14:35

Mi chiedo perchè venga citata la vittoria di Capirossi a Barcellona 2003 (prima vittoria della Desmosedici in MotoGP) e non quella di Rossi a Welkom 2004 all’esordio con la Yamaha, che è storia leggermente più recente rispetto all’impresa di Loris.
Forse perchè Valentino non sta ripetendo le stesse imprese con la Ducati?
Se è per questo mi sembra di avere già detto che la concorrenza è decisamente aumentata rispetto a 7 stagioni fa: nel 2004 i soli avversari di Valentino erano Gibernau e Biaggi, mentre la Honda Repsol HRC e la Ducati erano quasi inesistenti (soprattutto la Honda con due piloti mediocri come Barros e Hayden).
Adesso invece:
- La Honda schiera 4 moto ufficiali (Simoncelli compreso) con due piloti che sono tra i migliori della MotoGP (Stoner e Pedrosa)
- La Yamaha ha Lorenzo che vuole difendere a tutti i costi il titolo e uno Spies che, anche se commette qualche errore di troppo, è destinato a diventare un fenomeno
- Valentino è reduce da un’operazione alla spalla e la sua Ducati è indietro rispetto alle moto giapponesi.
Morale: Rossi non è un pilota finito, ma è colpa di questi tre motivi se quest’anno con la Ducati non riesce a ripetere le straordinarie imprese del 2004 alla prima stagione con la Yamaha.

Rispondi Segnala abuso
Cesare 30 maggio 2011 16:54

Praticamente,affermi che quelle imprese non erano poi straordinarie.Non ti farai degli amici.

Segnala abuso
Tarrega 31 maggio 2011 22:57

Tutte vere le tue osservazioni…ma devi riconoscere anche che se Valentino ha vinto tanto nella sua carriere è anche perchè non c’erano tante moto competitive come adesso e non c’erano tanti campionissimi come adesso. Alla luce di questo Gibernau con una moto clienti e senza le gomme di Valentino è stato veramente un gigante a vincere gare contro Valentino per non parlare di quella spallata che forse meritava una sanzione….ma a darla era stato Vale e non si poteva….La stessa vittoria di Capirosi nel 2003 è venuta grazie a due errori di Valentino che è riuscito a buttare una gara con 2 secondi al giro di vantaggio perchè lui partiva male e per fare l’eroe recuperava negli ultimi giri sapendo di averne tanto in più…ma 2 lunghi gli sono stati fatali!

Segnala abuso
Vale46 31 maggio 2011 08:26

sono straordinarie invece avrebbe vinto anche con la concorenza di adesso perchè? perchè è Valrntino Rossi e non dico altro…

Rispondi Segnala abuso
Alessandro 1 giugno 2011 22:54

UNA SOLA VOCE 9 VOLTE CAMPIONE E NON E DA TUTTI . E QUANDO LI VEDONO QUEI PIVELLI LORENZO IL COPIONE STONER IL PIAGNUCOLONE O DETTO TUTTO CIAOOOOOOOO

Rispondi Segnala abuso
Seguici